3T Frascati Sporting Village (pallanuoto A2/f), colpo a Catania. Casaburi: «Gare esterne decisive»

3T Frascati Sporting Village (pallanuoto A2/f), colpo a Catania. Casaburi: «Gare esterne decisive»

16 Marzo 2017 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 422 volte!

Frascati (Rm) – La serie A2 femminile del 3T Frascati Sporting Village ha sbancato Catania. Le ragazze del presidente Massimiliano Pavia hanno vinto 5-3 in una piscina che ha idealmente riabbracciato la “figliol prodiga” Federica Tagliaferri, colpo estivo del mercato del club tuscolano che proprio in quella piscina aveva mosso i primi importanti passi nel mondo della pallanuoto. «E’ stata una gara molto tosta e agonisticamente dura – commenta Andrea Casaburi, tecnico della serie A2 del 3T Frascati Sporting Village – Abbiamo iniziato bene siglando un doppio vantaggio, ma poi il Catania ci ha rimontato fin sul 3-2. Le nostre ragazze, però, hanno reagito bene e alla fine si sono imposte per 5-3». Due gol della Muccio e reti di Mandara, Di Marcantonio e Caterini: così il club tuscolano ha portato a casa tre punti di grande importanza. «Non era facile vincere: abbiamo giocato in una piscina bellissima, molto larga, a cui non siamo abituati e poi il Catania ha adottato marcature molto strette e non ci ha fatto produrre la nostra miglior pallanuoto – spiega Casaburi -. Ma era troppo importante centrare il risultato pieno perché in questo campionato, molto equilibrato, le vittorie in trasferta pesano molto e a mio parere faranno la differenza alla lunga». Nel prossimo turno, l’ultimo del girone d’andata, il 3T Frascati Sporting Village ospiterà le campane dell’Acquachiara. «Una squadra giovane, ma caratterialmente tosta, spigolosa. Un gruppo molto ben allenato da un tecnico estremamente preparato come Barbara Damiani, una squadra che tra l’altro arriverà “arrabbiata” nella nostra piscina a causa della sconfitta nel derby col Flegreo dello scorso fine settimana. Ci vorrà una prestazione di spessore anche perché abbiamo gli stessi punti e gli scontri diretti possono essere decisivi. L’obiettivo del nostro gruppo – conclude Casaburi – è cercare di strappare un piazzamento tra le prime tre per poter accedere ai play off: per riuscirci dovremo giocare un girone di ritorno praticamente perfetto, soprattutto negli incroci con le squadre migliori del campionato».