3T Frascati Sporting Village (pallanuoto), l’A2 torna vincente. Casaburi: «Ora due gare importanti»

3T Frascati Sporting Village (pallanuoto), l’A2 torna vincente. Casaburi: «Ora due gare importanti»

22 Febbraio 2017 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 336 volte!

Frascati (Rm) – La serie A2 femminile del 3T Frascati Sporting Village torna a vincere. Dopo due gare “di magra” (seguite a due incoraggianti successi a inizio stagione), la squadra di coach Andrea Casaburi ha piegato per 12-8 la Roma Vis Nova fuori casa, trascinata da una super prestazione della Mandara (quattro gol). «Abbiamo sempre condotto la partita – commenta Casaburi – Tornare a vincere era troppo importante considerando le due sconfitte precedenti, arrivate con qualche recriminazione. Abbiamo cercato in settimana di trovare gli stimoli giusti e la voglia di riscatto per dimostrare il nostro valore. La squadra ha la consapevolezza di essere un buon gruppo e deve sempre essere unita e saper soffrire, ma allo stesso tempo deve restare concentrata sull’obiettivo se vuole ambire alle zone alte della classifica. Dobbiamo crescere di testa per acquisire sempre di più fiducia e sicurezza affrontando al meglio le partite che seguiranno». Anche perché le gare che attendono la serie A2 del 3T Frascati Sporting Village sono estremamente complicate. «Giocheremo prima contro il Flegreo, squadra costruita attraverso un buon mercato per poter stare ai vertici, e poi con Velletri che al momento è la squadra da battere e che viene da un lavoro portato avanti ottimamente e da diverso tempo dal suo allenatore. Saranno due scontri d’alta quota da giocare entrambi in casa, due partite che ci diranno sicuramente di più sulle nostre ambizioni stagionali».
Se la serie A2 femminile ha iniziato con qualche alternante risultato il suo cammino, non sbaglia un colpo l’Under 15 maschile sempre allenata da Casaburi: per i giovani tuscolani cinque vittorie in altrettante gare di campionato. «Sono davvero molto soddisfatto di come stia rendendo quel gruppo. I ragazzi si impegnano tantissimo e la vasca li ripaga in pieno. E’ chiaro che il percorso è ancora lungo, ma la strada intrapresa è sicuramente quella giusta».