Calcio: Eccellenza, decima giornata gir. A 2017-2018, V. del Tevere-R. Monterotondo S. 3-0

Calcio: Eccellenza, decima giornata gir. A 2017-2018, V. del Tevere-R. Monterotondo S. 3-0

5 Novembre 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 1

Questo articolo è già stato letto 155 volte!

Un campo decisamente fin troppo allentato per la pioggia condiziona lo spettacolo a Forano; i biancorossi riescono comunque ad avere la meglio, anche grazie aduna migliore organizzazione di gioco rispetto agli eretini

Di Giorgio Zanirato

valleV. DEL TEVERE: Zonfrilli, Nocelli (41’st Mirt), Renelli, Visone, Bianchi, Nardi, Mamarang (28’st Massaini), Colangelo (24’st Manga), Fagioli, Federici (49’st Di Mascio), Grizzi. A disp: De Vellis, Bornigia, Kanku. All. Stefano Scaricamazza

real-mR. MONTEROTONDO S.: Giordano, Magurno, Albanesi, Politanò, Marini, Piras (6’st Palomba), Abbondanza, Fiorucci (8’st Grelloni), Baldassi (37’st Fiorentini), Nardecchia (49’st Dafano), Proietti. A disp: Di Lorenzo, Savini, Cavuoto. All. Maurizio Vincioni

ARBITRO: Galasso di Ciampino

ASSISTENTI: Cecchi di Roma1 e Iacobucci di Ciampino

MARCATORI: 1’pt Fagioli; 16’st, 23’st Federici

NOTE: Spettatori 150 circa. Ammoniti: Federici, Nardi, Albanesi, Zonfrilli. Angoli: 4-8. Recupero: 2’pt; 4’st

FORANO (RI) – Domenica decisamente umida in Sabina, per il confronto-derby fra la Valle del Tevere ed il R. Monterotondo Scalo: un forte temporale rende certamente l’atmosfera molto più incantevole e le basse temperature non favoriscono certamente lo spettacolo. Una gara che evoca dolci ricordi in casa rossoblu questa, con il Real in decisa ascesa dopo una prima parte di stagione da dimenticare ed una formazione guidata da Scaricamazza pronta a battagliare per il secondo posto dietro all’inarrivabile Sff (lo scorso anno la formazione di Vincioni espugnò Forano con una rete per tempo, grazie a Politanò e Dafano, ndr); ma quest’anno sembra essere tutt’altra storia: i biancorossi cari al patron Enzo De Santis hanno finora conquistato appena 12 punti in classifica, contro i 10 degli eretini. La Valle del Tevere ha dunque raccolto decisamente meno rispetto al valore della squadra, mentre gli avversari probabilmente hanno commesso l’errore di partire mentalmente sicuri di ripetere quanto fatto nella seconda metà della scorsa stagione. Si tratta dunque di uno scontro salvezza, anche se i padroni di casa hanno comunque un organico adatto a lottare per le alte sfere della graduatoria.

Pronti via e la formazione di Scaricamazza mette subito la freccia, indirizzando a proprio favore l’incontro: è trascorso appena un minuto sul cronometro quando Fagioli pesca il “tiro della domenica” dal limite dell’area, su assist di testa da parte di Federici; Giordano inspiegabilmente sorpreso dalla traiettoria di un pallone che s’infila sotto la traversa. fagioliLa Valle del Tevere prova a legittimare il vantaggio: al 9′ è Federici a provarci direttamente da calcio piazzato; palla a giro ma fuori di poco. Al 20′ sono ancora i padroni di casa a rendersi pericolosi con Nardi di testa, sugli sviluppi di un corner; Giordano si supera e devia ancora in calcio d’angolo. Vibranti le proteste da parte della porzione di tribuna a tinte rossoblu, per un presunto contatto Bianchi-Nardecchia (27′). Ora, già è difficile pronunciarsi sucampi asciutti, nell’acquitrino di Forano è sicuramente tutto più complicato. Non sembra comunque un contrasto tale da giustificare l’assegnazione di un calcio di rigore. La frazione si chiude con la ghiottissima opportunità capitata sui piedi di Federici, che al secondo di recupero spara incredibilmente addosso a Giordano in uscita.

La ripresa si apre sostanzialmente con l’ingresso in campo di Palomba per Piras: impossibile giocare su un campo così, ma certo per il neo acquisto proveniente dal Trastevere (con la quale ha giocato appena due gare totali) è quasi una bocciatura, dal momento che non ha affatto inciso per la propria squadra in campo. I padroni di casa invece chiudono sostanzialmente la pratica già al 16’quando, sugli sviluppi di un calcio piazzato di Renelli, con Federici che realizza in spaccata a tu per tu con Giordano. Gli ospiti provano a rendersi pericolosi per la prim volta nel match al 19′ : Politanò lancia in profondità l’ex Artena ed Albalonga Grelloni, anticipato però dall’uscita di Zonfrilli. Il pallone però resta nei pressi del limite dove Proietti cerca il lob vincente, ma Nardi è ben appostato e di testa mette oltre la traversa. Il sipario sul match  di Forano cala definitivamente quattro giri di lancette più tardi, esattamente al 23′ quando Nocelli viene atterrato in area da Politanò. Dal dischetto va Federici, che realizza la personale doppietta, valida a consolidare il 3-0 finale, con cui la Valle del Tevere blinda tre punti di vitale importanza.

I ragazzi di Forano non hanno tempo per festeggiare: mercoledì ad attenderli c’è l’andata degli ottavi di finale di C. Italia, al “Cecconi” di Monterotondo, contro la formazione di Fabrizio Perrotti, poi domenica prossima si torna in campo davanti al pubblico amico, per la seconda sfida nellaquale è obbligatorio centrare i tre punti: avversario il Grotte Celoni di Leone. La strada verso la risalita in classifica è tracciata, Federici ora dovrà trascinare questa squadra verso le zone nobili della stessa, ma l’impresa non è poi così ardua, soprattutto considerando il fatto che la squadra è messa molto bene in campo da Stefano Scaricamazza e gioca un ottimo calcio. Lo Scalo, d’altra parte, ha ancora una volta palesato le difficoltà di una stagione decisamente più complessa, anche soprattutto più difficile delle previsioni estive. La strada verso la salvezza è ancora lunga, ma occorrerà un cambio di rotta, per cercare d’indirizzare il timone verso la bolina migliore ed il più stretta possibile, per raggiungere la meta prefissata.

22  LADISPOLI

20  CIAMPINO

19   V. ARTENA, CRECAS

18   E. MONTEROTONDO

17   CYNTHIA

16   ASTREA, UNIPOMEZIA

15   V. DEL TEVERE

13   TOLFA

11    TOR SAPIENZA

10   M. CIMINI, CIVITAVECCHIA, M. GROTTE CELONI, R. MONTEROTONDO S.

9     L. MARINO

8    A. VESCOVIO

4    BOREALE

LEGGENDA:

PROMOSSA IN SERIE D

AI PLAYOFF NAZIONALI FRA SECONDE

RETROCESSE DIRETTAMENTE IN PROMOZIONE