Calcio: Eccellenza, il Crecas riparte con rinnovato entusiasmo. Cavalletto: “Progetto interessante ed in divenire”

Calcio: Eccellenza, il Crecas riparte con rinnovato entusiasmo. Cavalletto: “Progetto interessante ed in divenire”

13 Agosto 2018 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 5

Questo articolo è già stato letto 715 volte!

A tu per tu con il nuovo Dt della compagine rossoblu sabina, ai nastri di partenza della prossima Eccellenza laziale

Di Giorgio Zanirato

 

All’indomani del primo test ufficiale di preparazione estiva, in vista della prossima stagione agonistica (disputatosi sul sintetico del Ferrucci di Campagnano e chiusosi con la vittoria per 2-1 nei confronti della V. Acquapendente, società militante nel campionato di Promozione), abbiamo ascoltato le parole del nuovo Dt Fabio Cavalletto, che ha illustrato il progetto del nuovo corso rossoblu. 

E’ nato tutto al termine della stagione passata – ci racconta Cavalletto-, quando si è trovato l’accordo tra la precedente gestione del sodalizio sabino con l’ex patron della Flaminia Ciappici, attualmente impegnato con la Virtus Campagnano, sulla base di un accordo di collaborazione fra società, con a capo Rosati e lo stesso ex patron civitonico. A Campagnano, infatti, si era manifestata l’idea di stringere un rapporto con qualche società al fine di disputare il torneo di Eccellenza, ma i vari tentativi precedenti si sono sempre esauriti in un nulla di fatto, almeno fino a prima di questo accordo con la società palombarese.” Cavalletto passa poi ad illustrare i piani della neonata società: Purtroppo i tempi tecnici per definire una fusione non ci hanno consentito di ratificare il tutto presso gli uffici tiburtini del Comitato Regionale nei tempi prestabiliti, quindi l’accordo che è stato trovato  si basa sugli allenamenti al “Ferrucci” e le gare ufficiali da giocare al “Torlonia” di Palombara Sabina.” Il Dt si concentra poi sugli aspetti più strettamente tecnici relativi all’ossatura della squadra che scenderà in campo nel torneo 2018-2019: “Per quanto riguarda la prima squadra, d’accordo con il Presidente Ciappici e con il confermatissimo tecnico Marco Scorsini, abbiamo scelto di affidarci a calciatori di esperienza e qualità come Di Ludovico in avanti e Colombini a centrocampo, due ragazzi che conoscono molto bene questa categoria, oltre ad aver riconfermato due giovani importanti come Palmieri (’96) e Bragalone (97); oltre a questi sono arrivati anche Baronci da Ronciglione, Brugnettini in porta, ma anche De Santis e La Forgia, altri due elementi di spessore per il nuovo corso sabino”. Ma il vero colpo è stato certamente l’aver ingaggiato un pezzo da 90, come il fantasista Maurizio Alfonsi (meglio noto come Magic Box) reduce dalla stagione in Promozione con la maglia della Pro Roma, società romano-prenestina letteralmente trascinata in Eccellenza dalle giocate dell’ex Gaeta, Fidene, Palestrina e soprattutto Ostia Mare. A dispetto dell’età, il calciatore che ha praticamente dominato ogni campionato di Eccellenza in cui ha militato, sarà certamente l’uomo su cui fare affidamento da parte del tecnico viterbese, come accennato anche dallo stesso Cavalletto : “L’ingaggio di Maurizio alza certamente l’asticella del tasso tecnico di una squadra, che resta comunque in continua evoluzione; stiamo infatti valutando le possibili contromisure per effettuare ancora qualche acquisto da consegnare al mister, che è davvero fra i più bravi e preparati in circolazione e che sta facendo già un ottimo lavoro con i ragazzi fin qui a disposizione, facendoli crescere prima di tutto dal punto di vista umano e poi ovviamente da quello tecnico come calciatori. La prima uscita stagionale ha rispecchiato quanto chiesto dallo stesso Scorsini, con un gruppo che ovviamente non può già essere al top, ma che lavorerà duro per farsi trovare pronto all’appuntamento del prossimo 2 settembre, quando inizieremo a fare sul serio”. La chiusura della chiacchierata cordiale, riguarda il settore giovanile: “Fino allo scorso anno – ci racconta Cavalletto – la Virtus Campagnano ha stretto un accordo con la Flaminia, anche agevolato dal recente trascorso dirigenziale di Ciappici; quindi ripartiremo con una Juniores Regionale, una categoria regionale per quanto riguarda gli Allievi e una provinciale per i Giovanissimi, oltre ovviamente alla scuola calcio. Tutto il settore giovanile scenderà in campo come Virtus Campagnano, mentre Juniores e prima squadra resteranno “di proprietà” Crecas”.