Calcio: Serie D, 19ma giornata gir. G, Anzio-S. Teodoro 1-1

Calcio: Serie D, 19ma giornata gir. G, Anzio-S. Teodoro 1-1

14 Gennaio 2018 0 Di puntoacapo

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 275 volte!

ANZIO (3-5-2): Rizzaro; Costanzo, Lauri, Funari; Dell’Accio (45’st Ussia), Ferrari, Papa, Barone (16’st La Terra), Landolfi (24’st Di Fazio); De Francesco, Regis. A disp: Benedetti,  Florio, Gentile, Magro, Mancini, Pirazzi. All. Rughetti

SAN TEODORO (4-2-3-1): Fi. Uccheddu; Bagatini, Russo, Bonati (33’st Ferraro), Raimo; Muca (1’st Congiu), La Vista; Varela, Santaguida (29’st Rapone), Doddo (33’st Franca); Spano. A disp: Salvetti, Fe. Uccheddu, Caldarelli, Musu, Vecchio. All. Sanchez

ARBITRO: De Girolamo di Avellino

ASSISTENTI: Caputo di Caserta e De Falco di Nola

MARCATORI: 44’pt Regis (A); 14’st Varela (S)

NOTE: Ammoniti: Bonati, Lauri, Ferrari, La Terra. Angoli:2-2. Recupero: 0’pt; 4’st.

ANZIO (RM) – Senza lo squalificato Ricci, alle prese con la seconda e ultima giornata di stop dopo il rosso rimediato a Civita Castellana, Rughetti propone Regis e De Francesco in tandem offensivo, dirottando Lauri sulla linea difensiva nel 3-5-2. I sardi, in serie positiva da due turni, partono forte con Spano, che al primo minuto mette in mezzo un cross insidioso sul quale nessun compagno si avventa, per poi eclissarsi progressivamente. Le sterili conclusioni dalla distanza di De Francesco e Dell’Accio, al 9’ e al 20’, non inquadrano neppure lo specchio della porta e, per annotare finalmente una conclusione a rete bisogna attendere l’ultimo minuto della frazione. Papa vince un contrasto sulla trequarti con Doddo e serve in profondità De Francesco, il cui destro appena dentro l’area viene respinto da Uccheddu sui piedi di Regis, il quale ha gioco facile nello spingere in porta il più classico dei gol dell’ex. Nella ripresa è ancora Spano ad impensierire Rizzaro con un sinistro dalla distanza che testa i riflessi del capitano neroniano. Varela, al 50’, trova invece il corpo di Funari che gli respinge una conclusione potente dal vertice destro dell’area piccola. È il preludio al pareggio che arriva nove minuti più tardi: Lauri atterra Varela all’altezza dei trenta metri, La Vista calcia la punizione sulla sinistra per Russo che serve a Varela una comoda sponda da trasformare in rete. I cambi operati dai due tecnici non cambiano il volto di una gara che le due squadre affrontano su ritmi bassi e l’ultima chance è rappresentata dal destro dal limite di Ferrari, sul quale Uccheddu libera con la collaborazione di Bonati.

 

ASD ANZIO CALCIO 1924