Calcio: Dirty Soccer, penalizzazioni per diverse società

Calcio: Dirty Soccer, penalizzazioni per diverse società

28 Marzo 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 144089 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

L’inchiesta denominata Dirty Soccer miete altre vittime. E’ notizia di queste ore infatti la penalizzazione per alcune società che lo scorso anno facevano parte del campionato di Serie C (Lega Pro) e che quest’anno sono sportivamente dislocate fra la stessa terza serie professionistica italiana e le prime due Dilettantistiche (serie D e Eccellenza). Il Tribuna Federale ha deciso infatti di infliggere ben cinque punti di penalità alla Vigor Lamezia, che dunque dopo aver perso la sfida dell’ultimo turno nel massimo torneo calcistico regionale calabrese a Locri (1-0) ed aver probabilmente detto addio ai sogni di gloria in campionato (nonostante la vittoria nella coppa Italia di categoria), ora rischia seriamente di uscire anche dalla zona playoff, dal momento che da 42 punti che aveva in dote fino a ieri, passa ora agli attuali 37 che significano quinto posto in graduatoria, a +1 sulla coppia Acri-Paolana ma anche ad egual distantza dal Trebisacce, nuova terza forza del campionato di Eccellenza calabrese.

La penalizzazione colpisce però anche le compagini che militano tutt’ora in Lega Pro (o serie C) Paganese, Santarcangelo e Pistoiese: i toscani, inseriti nel girone A e reduci dal ko di misura nel derby contro l’Arezzo (rete firmata dall’ex Guidonia Moscardelli,ndr) restano in tredicesima posizione, passando però dai 36 punti alle attuali 35 lunghezze in virtù del -1. Nel girone B, invece, i romagnoli del Santarcangelo scendono da 40 a 38, in virtù del -2 inflitto dal Tribunale Federale; attualmente questa squadra sarebbe così estromessa dalla possibilità di giocarsi la promozione in serie B tramite spareggi. Infine, nel girone C, la Paganese (società che tenne banco per tutta l’estate con la vicenda dei ripescaggi) viene decurtata di un punto, passando dai 40 conquistati sul campo ai 39 attuali, che fanno scendere i campani giù dalla zona playoff ed agganciare il Catania.

In serie D, invece, la penalizzazione colpisce gli abruzzesi de L’Aquila, che “perdono” un punto in classifica, ma restano comunque ancorati al quinto posto utile a disputare i playoff, seppur adesso in coabitazione con l’Albalonga (formazione tra le altre cose battuta proprio domenica nel confronto diretto con un secco 3-1 targato Minincleri, Pupeschi e Valenti; la bandiera castellana porta la firma dell’ex Monterosi Gurma).