Ciclismo: GF Val di Comino, un grandissimo successo

Ciclismo: GF Val di Comino, un grandissimo successo

17 Maggio 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 1

Questo articolo è già stato letto 455 volte!

Un abbinamento perfetto tra sport, promozione del territorio e divertimento sui pedali alla base del successo riscosso a Sora con la Granfondo Val di Comino-Trofeo Hicari che è andata in archivio nell’ambito del contenitore di eventi “Sora Vive Sora” di concerto con l’amministrazione comunale.

Un’organizzazione quella messa in campo dalla MB Lazio Ecoliri che non ha voluto lasciare niente al caso curando i minimi dettagli: dalla sicurezza dei percorsi al pasta party, oltre alle sontuose premiazioni senza far mancare nulla per la felicità degli oltre 300 partecipanti che hanno manifestato il loro gradimento alla macchina organizzativa del sodalizio ciociaro presieduto da Roberto Cancanelli.

In gran spolvero nella granfondo di 130 chilometri Vincenzo Pisani (Falasca Zama Animabike Cycling) in solitaria da “profeta in patria” davanti a Stefano Pellegrini (Ora et Labora), Gaetano Del Prete (Falasca Zama Animabike Cycling), Italo Carnevale (Cicli Cima) e Cesare Pesciaroli (Bicimania).

Al femminile netto trionfo di Deborah Mascelli (MB Lazio Ecolliri) davanti a Loredana Varlese (Cycling Cafè), Isabella Iacovissi (Falasca Zama Animabike Cycling), Barbara Canti (Ciclobox) e Luana Concetta Bruzzone (Erre Clima Professional Cycling).

Oltre a Pisani (senior 2), Pellegrini (senior 1), Pesciaroli (veterani 1), Mascelli (donne A) e Varlese (donne B), primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Angelo Casagrande (Roccasecca Bike) tra gli junior, Fabio Nardone (Erre Clima Professional Cycling) tra i veterani 2, Terenzio Carpentieri (Roccasecca Bike) tra i gentlemen 2, Marco Rosi (Disoflex Portalandia) tra i gentlemen 1, Luigi Nunziante (Rokka Bike) tra i supergentlemen A e Roberto Martini (Roccasecca Bike) tra i supergentlemen B.

Nella mediofondo di 105 chilometri monologo di Simone Lanzillo (Di Gioia Cycling Team) che ha staccato i diretti inseguitori Marco Sivo (Falasca Zama Animabike), Gennaro Betti (Murolo Costruzioni), Giorgio Anselmicchio (Di Gioia Cycling Team), Giampaolo Rossini (Roccasecca Bike) mentre tra le donne primato per Milena Felici (Veloroma Asd) e Michela Faloni (Pro Bike Riding Team).

Oltre a Lanzillo (senior 1), Sivo (junior), Rossini (senior 2), Felici (master donna 2) e Faloni (master donna 1), primati di categoria sul medio ad appannaggio di Daniele Mastracci (MB Lazio Ecoliri) tra i debuttanti Guido Cappelli (Cycling Cafè) tra i veterani 1,  Carmine Petrillo (Caserta Biker) tra i gentlemen 1, Renato D’Ambrosio (Ora et Labora) tra i veterani 2, Giuseppe Jacone (Ciclo Millennio) tra i gentlemen 2, Massimo Girolami (MB Lazio Ecoliri) tra i supergentlemen A e Giuseppe Franciosi (GC Pontinia) tra i supergentlemen B.

Alla presenza di Stefano Lucarelli (assessore allo sport e alle attività produttive), Sandro Gemmiti (assessore alle politiche culturali) e Biagio Nicola Saccoccio (presidente nazionale Csain Ciclismo), ha avuto luogo la cerimonia di vestizione delle maglie di campione nazionale solo per la specialità granfondo sulle spalle di Luana Concetta Bruzzone (Erre Clima Professional Cycling) tra le donne A, Barbara Canti (Ciclobox) tra le donne B, Stefano Pellegrini (Ora et Labora) tra i senior 1, Lorenzo Allini (Roccasecca Bike) tra gli junior, Italo Carnevale (Cicli Clima) tra i senior 2, Giovanni D’Ambrosi (Ora et LAbora) tra i veterani 1, Fabio Nardone  (Erre Clima Professional Cycling) tra i veterani 2, Marco Rosi (Disoflex-Portalandia) tra i gentlemen 1, Terenzio Carpentieri (Roccasecca Bike) tra i gentlemen 2, Roberto Martini (Roccasecca Bike) tra i supergentlemen B.

 

Credit fotografico a cura di Loreto Grimaldi https://www.facebook.com/loreto.grimaldi.1/media_set?set=a.1541740885867894.1073742043.100000959925141&type=3&pnref=story

 

Classifiche complete su Kronoservice al http://www.kronoservice.com/it/schedaclassifica.php?idgara=2129#bannercontainer1

 

Luca Alò