Ciclismo: Silvi, Camp. Italiano Staffetta, ottime notizie per la FCI Marche

Ciclismo: Silvi, Camp. Italiano Staffetta, ottime notizie per la FCI Marche

24 Maggio 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 288 volte!

È andata in archivio la straordinaria partecipazione della rappresentativa giovanile fuoristrada FCI Marche nella trasferta abruzzese di Silvi in occasione della due giorni dedicata al Campionato Italiano Staffetta (Team Relay) e alla Coppa Italia di mountain bike.

Una “vetrina nella vetrina” con la presenza dei migliori bikers giovanili d’Italia e le Marche hanno onorato al meglio il doppio appuntamento con la rappresentativa guidata da Pierpaolo Pascucci e Mirko Mangiaterra.

Nel corso del Campionato Italiano Team Relay (Staffetta) che ha alternato momenti di grande spettacolo e l’insidia del terreno pesante e viscido per via della pioggia caduta incessantemente, a totalizzare il miglior tempo con 58’56” è stata la Valle d’Aosta-1, sul podio la Lombardia-1 (59’19”) e il Piemonte-1 (1.01’49”), le Marche hanno ottenuto il dodicesimo tempo (1.09’35”) grazie alle buone prove fornite da Gabriele Torcianti (Pedale Chiaravallese – allievo), Riccardo Aringolo (Superbike Bravi Platform – esordienti secondo anno), Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio – donne allieve )Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform – donne allieve) e Gabriel Moro (Superbike Bravi Platform – allievi).

Il risultato di maggior rilievo è stato conquistato nella Coppa Italia Giovanile Mtb con lo stesso Torcianti si è reso autore di uno straordinario assolo che gli ha permesso di tenere a distanza i diretti avversari Giulio Viscardi (Lombardia 1/Alpin Bike Edilbi), Mattia Beretta (Lombardia 2/KTM Protek Dama), Valentino Nadalutti (Friuli 1/Team Granzon) e Gianni Vazzola (Veneto 1/Cube Crazy Victoria Bike) tra gli allievi primo anno uomini.

Per effetto dei migliori piazzamenti ottenuti dai singoli atleti di ciascuna rappresentativa regionale, a conquistare la Coppa Italia Giovanile Mtb 2017 è stata la Lombardia-1 (175 punti) davanti a Valle d’Aosta-1 (152), Bolzano-Alto Adige 1 (152).

Le Marche hanno ottenuto 67 punti e il quattordicesimo nella classifica per comitati regionali dove oltre al vittorioso Torcianti, anche gli altri componenti della rappresentativa Giuseppe Clericò (Superbike Bravi Platform – esordienti secondo anno), Riccardo Aringolo (Superbike Bravi Platform – esordienti secondo anno), Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform – allieva primo anno) e Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio – allieva primo anno) hanno messo in mostra tutto il loro potenziale agonistico.

Nell’appendice pomeridiana dedicata alle categorie agonistiche ed amatoriali (Aprutium Bike Race) ad ottimi livelli si sono distinti Angela Campanari (Superbike Bravi Platform) tra le open donne, Simone Macrì (Mtb Casarano), Lorenzo Aringolo (Superbike Bravi Platform) e Micheal Menicacci (Race Mountain Folcarelli-Pedale Apriliano) tra gli juniores uomini, Alessandro Rossi (Cicli Sport Mania) e Marco Bonifazi (Superbike Platform Bravi) tra i master 4, Pio Tullio (Ciclistica L’Aquila-A.Picco), Luigi Sante Pierelli (Team Cingolani), Paolo Pirani (Stella Bike) e Giorgio Fontana (Ciclistica L’Aquila-A.Picco) tra i master 6.

La soddisfazione dei tecnici Pierpaolo Pascucci e Mirko Mangiaterra è stata ai massimi livelli a riprova dell’impegno messo in campo e dei tanti buoni piazzamenti ottenuti dai singoli ragazzi.

www.federciclismomarche.it

 

Luca Alò