Il Todis Lido di Ostia Futsal saluta la Coppa Divisione, Fred: «Ci tenevamo, ma niente drammi»

Il Todis Lido di Ostia Futsal saluta la Coppa Divisione, Fred: «Ci tenevamo, ma niente drammi»

23 Novembre 2017 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 229 volte!

Roma – Il Todis Lido di Ostia Futsal saluta al primo turno la Coppa Divisione. La squadra di mister Roberto Matranga, martedì sera, ha ceduto per 5-1 sul campo della Mirafin (compagine di serie B), nonostante il gol del momentaneo 2-1 firmato da Bacoli poco prima dell’intervallo. «Volevamo vincere, ma non ne facciamo un dramma – dice capitan Joao Frederico, per tutti Fred – La formula di questa nuova Coppa Divisione che fa incrociare anche squadre di diverse categorie è affascinante, dispiace essere usciti subito. Ma ora dobbiamo guardare avanti». L’universale classe 1989 parla dell’inizio di stagione della squadra lidense in serie A2. «Abbiamo avuto qualche difficoltà all’inizio anche perché questo era un gruppo quasi totalmente nuovo. Ora è evidente che si sia formato il giusto spirito di squadra e per questo sono fiducioso». La classifica del girone B della serie A2 è davvero cortissima visto che ci sono sette squadre in tre punti (dal quarto posto in giù). «Può accadere di tutto e noi, tra l’altro, siamo sempre in attesa di capire quando verrà rigiocato il match sospeso con il Sammichele – osserva Fred – Un pensiero alla qualificazione in Coppa Italia? Lo facciamo sicuramente anche perché vorrebbe dire che stiamo facendo bene in campionato, obiettivo primario di questa stagione come da richiesta della società». Nel prossimo turno il Todis Lido di Ostia Futsal sarà ospite del Cristian Barletta. «So poco di loro se non che hanno alcuni giocatori spagnoli molto validi e un portiere come Di Ciaula che conosco molto bene per aver giocato con lui a Modugno e in Nazionale. Hanno un bel palazzetto e sicuramente ci sarà un bel clima, come spesso accade quando si gioca in Puglia. Noi, comunque, stiamo bene e siamo in netta crescita giorno dopo giorno, quindi andiamo a Barletta con la voglia di tornare a fare punti dopo il turno di riposo che ci è toccato sabato scorso e dopo il k.o. in Coppa Divisione».