Racing Roma calcio (Ecc), Brignone e la vittoria sul Roccasecca: «Volevamo dimostrare di esserci»

Racing Roma calcio (Ecc), Brignone e la vittoria sul Roccasecca: «Volevamo dimostrare di esserci»

6 Marzo 2017 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 343 volte!

Ardea (Rm) – L’Eccellenza del Racing Club rialza la testa. La squadra di mister Ranieri ha battuto di misura (1-0) il Roccasecca, in una gara fondamentale per il gruppo ardeatino. Il successo, infatti, ha consentito al Racing di avvicinare la zona play out con Morolo e San Cesareo che sono tornate a “una partita di distanza” (tre punti). «Soprattutto volevamo dimostrare di non essere una squadra allo sbando come poteva essere sembrato dopo la sconfitta di Formia» dice l’esterno sinistro difensivo classe 1995 Diego Brignone, alla sua seconda stagione con la maglia del Racing Club. «Abbiamo approcciato bene la partita, volevamo dare un segnale al Roccasecca – racconta ancora il difensore – Siamo andati in vantaggio dopo la mezzora grazie al sigillo di Bozzoni, poi nella ripresa forse siamo un po’ calati dal punto di vista fisico e conseguenzialmente abbiamo arretrato un po’ il baricentro. Il Roccasecca ha creato qualche opportunità, ma anche noi ne abbiamo avuta una importante per chiuderla. Alla fine con un po’ di sofferenza siamo riusciti a mantenere l’1-0 e a conquistare una vittoria molto importante». I tre punti faranno sicuramente lavorare il Racing Club con una serenità diversa. «La vittoria dà sempre fiducia e questa in particolare ci regala un po’ di autostima». La squadra di Ranieri non è in condizione di fare molti calcoli, ma Brignone dice la sua sul possibile finale di stagione che attende la squadra ardeatina. «Penso che serviranno almeno quattro vittorie per conquistare un posto nei play out e dovremo puntare molto soprattutto sulle gare casalinghe». Intanto il calendario prospetta al Racing Club un turno esterno. «Saremo ospiti dell’Itri che all’andata ci ha battuto segnando il gol decisivo in extremis. Rispetto ad allora – rimarca Brignone – troveremo un avversario molto diverso, loro hanno cambiato molto nel mercato di dicembre e anche i risultati dicono che si tratta di una squadra decisamente cresciuta. Per noi ogni gara da qui in avanti deve essere una finale a prescindere dall’avversario, proveremo a muovere ancora la classifica».