Rocca Priora calcio (I cat.), poker servito al Rocca di Papa. Rocchi: «Eravamo molto carichi»

Rocca Priora calcio (I cat.), poker servito al Rocca di Papa. Rocchi: «Eravamo molto carichi»

29 Marzo 2018 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 3

Questo articolo è già stato letto 389 volte!

Rocca Priora (Rm) – La Prima categoria del Rocca Priora vola sempre più in alto. Dopo il sonoro 4-0 interno nel derby contro il Real Rocca di Papa, la squadra di mister Paolo Lunardini ha scavalcato l’Atletico Zagarolo e si è issata al terzo posto. Un periodo eccezionale per i castellani che nelle ultime otto partite hanno conquistato 21 punti: quasi quasi la sosta pasquale diventa un peccato… «Credo che ci permetterà di recuperare un po’ di energie anche perché arriviamo da una settimana in cui abbiamo giocato tre volte – replica l’esterno classe 1989 Gian Marco Rocchi – Ci godiamo l’attuale posizione di classifica che ci regala tanta fiducia e poi penseremo al ritorno in campionato». Che avverrà domenica 8 aprile sul campo della capolista Roma VIII. «Loro sono sicuramente un’ottima squadra, quadrata e meritevole del primato nel girone – osserva Rocchi – Tra l’altro in casa hanno sempre fatto benissimo, ma noi andiamo lì senza nulla da perdere e questo potrebbe essere un vantaggio dal punto di vista mentale». L’esterno commenta il roboante 4-0 di domenica scorsa in cui lui stesso ha aperto le marcature (vedendosi anche annullare una seconda rete), imitato poi da Coppitelli, Casafina e Halauca. «Quella col Real Rocca di Papa è stata una partita a senso unico, in cui abbiamo lasciato le briciole agli avversari – dice Rocchi – Abbiamo cominciato forte, chiudendo il primo tempo sul 2-0, e poi nella ripresa abbiamo ulteriormente arrotondato il risultato. Abbiamo preparato benissimo questo “derby delle Rocche”: eravamo carichi e determinati a conquistare quei tre punti, anche per allontanare gli avversari che sono attualmente quinti in classifica». Per l’esterno, che quest’anno gioca più da centrocampista e meno da attaccante (come capitato nella scorsa stagione), si è trattato del terzo gol in campionato. «Siamo davvero felici per la stagione che stiamo disputando: la società non ci ha mai messo pressioni di nessun tipo, ma ora che siamo lì vogliamo fare di tutto per rimanerci».