V. Divino Amore calcio (Esordienti 2004), Di Nisio: «Il prossimo anno sarà salto doppio»

V. Divino Amore calcio (Esordienti 2004), Di Nisio: «Il prossimo anno sarà salto doppio»

3 Maggio 2017 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 297 volte!

Roma – Il salto dalla Scuola calcio all’agonistica è sempre un passaggio delicato per un giovane calciatore. Ed è un momento che alla Virtus Divino Amore vogliono curare con grande attenzione. Il gruppo degli Esordienti 2004 guidato da mister Angelo Di Nisio sta per “diventare grande”: nella prossima stagione la squadra inizierà a fare campionati con classifiche, arbitri federali e diverse prospettive. «E’ un salto non semplice che a mio modo di vedere la Federazione dovrebbe rendere più “soft”  – dice l’allenatore della Virtus Divino Amore – Ma al momento ci dobbiamo adeguare e cercare di trasmettere serenità ai ragazzi e ai loro genitori. Per i nostri atleti il salto sarà doppio perché si spera che la Virtus Divino Amore possa conservare il titolo regionale dei Giovanissimi fascia B e dunque le difficoltà saranno ancor più alte. E’ chiaro che la risposta dei nostri ragazzi, al momento, rappresenta un po’ un’incognita, ma lavoreremo per fare il massimo». Di Nisio ha preso in mano il gruppo degli Esordienti 2004 proprio da questa stagione. «Era un team da ricostruire, innanzitutto dal punto di vista della formazione dello spirito di squadra visto che sei o sette elementi nuovi si sono innestati con quelli dello “zoccolo duro” di questa categoria. Poi abbiamo lavorato molto dal punto di vista tecnico perché quello è un aspetto che questa squadra deve curare ancora parecchio e nella prossima stagione ci sarà meno tempo per questi discorsi. La risposta dei ragazzi è stata confortante, anche se a me non piace commentare il mio operato, ma preferisco che a farlo siano gli altri o direttamente…il campo. Comunque due o tre elementi del nostro gruppo sono stati integrati praticamente in pianta stabile coi 2003 di mister Renzi e questo è sicuramente un segnale». Di Nisio, che il responsabile tecnico Neno Mosciatti accosta simpaticamente a Spalletti dal punto di vista fisionomico, è rientrato alla Virtus Divino Amore in questa stagione. «Sono cresciuto calcisticamente qui come tecnico, muovendo i miei primi passi 15 anni fa e quando è arrivata la proposta di questo club non ho potuto dire di no. La somiglianza con Spalletti? Al campo ci scherziamo un po’ – sorride Di Nisio -, ma ovviamente è solo un fatto vagamente fisico anche se anni fa allenai il figlio dell’allenatore toscano alla Roma Team».