Varie: Tanti Tanti Tanti Auguri di Buon Compleanno “amico mister!”

Varie: Tanti Tanti Tanti Auguri di Buon Compleanno “amico mister!”

24 Aprile 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 1342

Questo articolo è già stato letto 154616 volte!

Augurio di compleanno anticonvenzionale, forse banale, ma sicuramente fuori dagli schemi

Di Giorgio Zanirato

 

In tutti questi anni mi sono anche divertito a fare il giornalista squattrinato, per dirla tutta il GIORNALAIO. Ho avuto la fortuna e la sfortuna di incontrare persone simpatiche e altre decisamente meno; ho avuto l’onore di assistere a gioie indimenticabili, come la vittoria di un campionato o meglio ancora di uno Scudetto. Ma grazie ad un gruppo straordinario come quello di Fuori Area (all’epoca era una vera e propria banda di matti, ma in gamba e animati da grande passione) ho potuto conoscere una persona umile, semplice ma che poi sarebbe diventata un grandissimo amico. Si dice spesso che nel calcio (soprattutto quello dilettantistico, meschino, pieno di opportunisti, permalosi e presuntuosi) è praticamente impossibile farsi degli amici e che questi risultino poi essere veri, sinceri. Insomma quelli con la A. Eppure, io sono riuscito in questo intento; un giorno quasi per caso partì da casa, dal mio quartiere – borgata dove sono nato e cresciuto, ovvero La Storta sulla Cassia (Roma Nord, ad un passo dal centro residenziale dell’Olgiata, dove risiedono molti VIP) per andare a Via dell’Aeroporto di Centocelle, campo Certosa e prepararmi a “lavorare”. Fab FeroceEra quello il “mio” campo, un impianto sportivo assegnatomi dal MIO UNICO DIRETTORE, in occasione dell’indimenticabile “TORNEO FUORI AREA”; il mio compito sarebbe stato quello di raccontare le gare che si sarebbero svolte, ma anche e soprattutto coordinare e sovrintendere il disbrigo delle attività “burocratiche”. Lì conobbi per la prima volta un certo Fabrizio Feroce, giovane tecnico dei Giovanissimi F. B ’98 del Certosa, partecipante alla medesima kermesse. Fin dalle prime battute scambiate capii che quel mister sarebbe potuto diventare un grande amico, dentro e fuori dal rettangolo verde in sintetico. Sono passati circa cinque-sei anni da quel giorno e ad oggi posso ritenermi FIERO ED ORGOGLIOSO di aver conosciuto ed incontrato un VERO AMICO come Fabrizio. Calcisticamente ne è passata di acqua sotto ai ponti in questi anni, con risultati più o meno previsti e prevedibili e con gioie, amarezze e delusioni vissute in prima linea. Ma nel corso di tutto questo tempo sono riuscito a farmi apprezzare umanamente e professionalmente da questo allenatore, seguito nel bene e nel male in ogni sua avventura calcistica. 16665574_320694231659949_3336594249554695206_oSpero vivamente che si possa continuare a vivere momenti emozionanti in tua compagnia, soprattutto dal punto di vista sportivo perchè te lo meriti. Per quanto riguarda il resto della nostra amicizia fuori dal campo, nessuno può e deve permettersi di mettere il naso in cose che non riguardano gli altri. So perfettamente che in questo ambiente le gelosie ed i malpensanti galoppano, ma non mi vergogno assolutamente a dire e sostenere con forza il rapporto di amicizia che mi lega al Feroce, divenuto per me una sorta di fratello maggiore (visti i 10 anni tondi tondi che ci distanziano). Ci tenevo a non fare gli auguri in maniera consueta, banale e scontata. Volevo farli a mio modo, speciale, anche se poi non so quanto sia riuscito nell’intento. Spero vivamente di aver quantomeno sfiorato l’obiettivo, non credo di “aver vinto”, mi basta anche semplicemente aver pareggiato, caro amico mio. Non voglio dilungarmi troppo e rishciare di cadere nel “ripetitivo e ridondante” o altro. Non mi resta che chiudere questa piccola paginetta bianca nel modo che tutti conosciamo:

TANTI TANTI TANTI AUGURI AMICO MISTER!!