Vela: Talamone, la finale dell’ “Arcipelago 650”

Vela: Talamone, la finale dell’ “Arcipelago 650”

19 Marzo 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 426 volte!

SIDERAL 931, condotta dagli atleti del CVT Fornaro e Bravo de Laguna è secondo assoluto, primo della categoria proto e primo tra gli equipaggi italiani.

CVT – Circolo della Vela Talamone, 19 marzo – “Arcipelago 650”: alle 15.18, dopo 51 ore di regata si è chiusa la linea di arrivo dell’ottava edizione de della classica regata di primavera della classe mini 650, “Arcipekago 650”.

Sul podio per la categoria “serie” FRA 868 – Alternative Sailing di Aubrun e Ferellec, seconda ITA 556 – Zero&T di Cuciuc e Paltrinieri, terzo ITA 446 – Koati di Renella e Podestà. La categoria “proto”, il primo posto è andato a ITA 931 – Sideral di Fornaro e Bravo de La Laguna, portabandiera del Circolo della Vela Talamone, mentre il secondo posto è andato a ITA342 di Rosetti e Savelli, terzo posto per ITA188 – Aquilante di Chiericato e Salviato.

La regata – organizzata dal Circolo della Vela Talamone in collaborazione con “ClasseMini 6.50” e con il patrocinio del Comune di Orbetello, ha visto sulla linea di partenza 19 imbarcazioni che si sono sfidate su un percorso inizialmente previsto per oltre 165 miglia poi ridotto per le condizioni meteo a circa 140, scelta operata dal Comitato di Regata premiata dall’aver visto la quasi totalità dei partecipanti chiudere il percorso nei tempi previsti.

Il percorso si è snodato lungo l’arcipelago toscano , con partenza da Talamone , boa su Capraia, passaggio tra Elba e Pianosa per poi finire il tragitto nuovamente a Talamone. Buone le condizioni generali, con partenza sotto un vento di circa 10 nodi da Nord Ovest e arrivo con un vento di circa 12 nodi da Sud Est. Unico, ma importante, rallentamento nello specchio di mare tra Capraia ed Elba, dove le imbarcazioni sono state in buona parte rallentate impegnando i regatanti a non perdere posizioni.

Durante la cerimonia di premiazione, i partecipanti ed il Presidente della Classe Mini Balduzzi-Beccaria hanno apprezzato l’ottima organizzazione della manifestazione, sia per gli aspetti sportivi che per quelli di accoglienza e conviviali e sottolineato l’operato del Comitato di Regata presieduto da Bruna Iazzetta supprotato da Dario Carti, Ricardo Savorani e Giuseppe Noia.

La prova, si ricorda, è valida per la selezione nazionale degli atleti che con le loro imbarcazioni potranno poi cimentarsi nella Mini Transat 2017, regata transoceanica in solitario che partirà fra circa 200 giorni da La Rochelle.

CVT