Calcio: Serie D, 16ma giornata gir. G 2017-2018, Anzio-Albalonga 0-4

Calcio: Serie D, 16ma giornata gir. G 2017-2018, Anzio-Albalonga 0-4

10 Dicembre 2017 0 Di puntoacapo

Hits: 1

Questo articolo è già stato letto 416 volte!

Quarta sconfitta consecutiva per l’Anzio, battuta dall’Albalonga al “Bruschini”. Dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato, gli ospiti passano nella ripresa e vanno a segno quattro volte.

ANZIO (3-4-3): Rizzaro; Costanzo (45’st Magro), Martilotta, Silvagni; Papa, Ferrari, Lauri (11’st Mancini), Ussia (20’st Dell’Accio); Landolfi, De Francesco (28’st Regis), Ricci. A disp: Benedetti,  Florio, Gradin, Gentile, Patriarca. All. Rughetti

ALBALONGA  (4-3-3): Frasca; Novello, Panini, Paolacci, Dumancic (7’st Negro); Squerzanti (7’st Magliocchetti), Barone, Falasca (36’st Succi); Preti (7’st Sabatini), Nohman, Corsetti (33’st Proia). A disp: Galluccio, Botti, Polizzi, Mazzoni. All.  Mariotti

ARBITRO: Porcheddu di Oristano

ASSISTENTI: Giuggioli di Grosseto  e Sepe di Frattamaggiore

MARCATORI: 14’st, 49’st Sabatini; 24’st Barone; 32’st Magliocchetti

NOTE: Ammoniti: De Francesco, Ferrari, Corsetti, Negro, Frasca. Angoli: 3-3. Recupero: 0’pt; 4’st

ANZIO (RM) – Rughetti lancia dal primo minuto De Francesco, che già aveva esordito, subentrando nella ripresa, nella sfortunata trasferta di Sassari. L’ex Latina completa un tridente offensivo inedito con Ricci e Landolfi. La prima emozione la regala proprio quest’ultimo, che dopo appena due minuti si presenta in area e prova il sinistro, chiuso da Paolacci. La risposta dei castellani è affidata alla coppia Corsetti-Nohman, col primo che, al 13’, apre sulla destra e il secondo che si fa respingere la conclusione ravvicinata da Rizzaro. Anzio pericoloso con due azioni in fotocopia tra il 24’ ed il 25’ ma De Francesco trova ancora l’opposizione di Paolacci e Costanzo alza troppo la mira. La gara è bloccata e vive di sussulti improvvisi: Silvagni, al 33’, si esibisce nella sua specialità, il colpo di testa, ma Frasca è attento. L’estremo difensore non ha neanche bisogno di intervenire sulla conclusione mancina di Landolfi dal limite, che chiude il primo tempo. Nella ripresa la squadra di Mariotti inizia ad aumentare la pressione e sblocca la partita con uno dei nuovi entrati, Sabatini, che al 59’ raccoglie un assist di Nohman e fulmina Rizzaro dal limite dell’area con una conclusione che si infila all’incrocio. Trascorrono dieci minuti e gli uomini di Mariotti raddoppiano. Nohman difende palla dall’attacco di Martilotta all’altezza dei venticinque metri, leggermente spostato verso sinistra. L’arbitro fischia un calcio di punizione e Barone, incaricato dell’esecuzione, disegna una traiettoria imprendibile. L’Anzio non ha più la forza neanche di reagire e viene punita ancora due volte. Al 77’ Magliocchetti, servito da un lungo lancio dalle retrovie, si infila tra le maglie larghe della difesa neroniana e sigla il terzo gol mentre in pieno recupero Nohman salta anche Rizzaro e, dalla linea di fondo, serve a Sabatini la palla del poker e della doppietta personale per il classe ’99.

 

ASD ANZIO CALCIO 1924