Albalonga (calcio, serie D), Capogna: «Tanto rammarico per il pari con la Lupa, ora la Coppa»

Albalonga (calcio, serie D), Capogna: «Tanto rammarico per il pari con la Lupa, ora la Coppa»

26 Novembre 2018 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 3

Questo articolo è già stato letto 497 volte!

Albano Laziale (Rm) – L’anticipo della 14esima giornata è stato indigesto per l’Albalonga. La squadra di mister Fulvio D’Adderio, reduce da sette punti nelle precedenti tre partite (di cui due con il neo tecnico in panchina), non è riuscita a fare bottino pieno a Rocca Priora, sul campo della Lupa Roma. Il 3-3 conclusivo è stato frutto di un’incredibile rimonta azzurra in dodici minuti dall’iniziale 0-2 e poi del definitivo gol del pari dei locali a metà ripresa. «Un pareggio che lascia tanto rammarico – spiega l’esterno classe 2000 Francesco Capogna – Siamo andati sotto di due reti in maniera strana all’inizio della partita, tra l’altro dopo aver colpito un palo con Pippi. Ma a quel punto dovevamo reagire e lo abbiamo fatto alla grande, riuscendo a ribaltare il risultato in pochi minuti. Poi nella ripresa forse abbiamo pensato di avere la gara in pugno: abbiamo sciupato le opportunità di chiudere la partita e non siamo stati concentrati su alcune situazioni difensive». Nel finale, tra l’altro, si è verificato il curioso episodio di un infortunio a un assistente e la partita è stata giocata negli ultimi dieci minuti coi cosiddetti “assistenti di parte”, esattamente come accade in Prima categoria. In ogni caso Capogna si è mosso bene da quarto di difesa, mettendo anche un perfetto cross sulla testa di Massella per il momentaneo 2-2. «Io nasco da esterno in un centrocampo a cinque – spiega l’ex giocatore del Frosinone – Sia mister Ferazzoli che D’Adderio mi avevano utilizzato davanti, ma stavolta serviva ricoprire quel ruolo e l’ho fatto senza grossi problemi. Sono contento dello spazio che sto avendo al mio primo anno “tra i grandi” dopo quello con la Primavera del Frosinone della passata stagione». L’Albalonga non potrà pensare troppo a questi due punti persi per strada perché mercoledì si torna in campo per gli ottavi di finale della Coppa Italia di serie D. «Teniamo molto a questa competizione e abbiamo voglia di fare bene. Giocheremo su un campo non facile, ma siamo determinati nel voler passare il turno. Poi da domenica ci ritufferemo nel campionato».