Atletico Torrenova (calcio, U14 reg.), Madeddu non si nasconde: «Dobbiamo provare a vincere»

Atletico Torrenova (calcio, U14 reg.), Madeddu non si nasconde: «Dobbiamo provare a vincere»

7 Settembre 2018 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 1

Questo articolo è già stato letto 380 volte!

Roma – E’ stata una delle tre squadre del settore giovanile agonistico dell’Atletico Torrenova ad andare in ritiro a Fiuggi la scorsa settimana. L’Under 14 regionale (ex Giovanissimi fascia B) di mister Giuseppe Madeddu ha vissuto un’esperienza davvero formativa assieme all’Under 15 Elite (Giovanissimi A) e all’Under 16 regionale (Allievi B) e sotto agli occhi del direttore sportivo del settore giovanile Massimiliano Martinelli oltre che del presidente Alessio De Santis. Tanto lavoro sul campo e un’importante occasione per formare il giusto spirito di gruppo: questa è stata la settimana in terra ciociara per i ragazzi del team capitolino. «Avevamo già fatto qualche giorno di preparazione prima di andare a Fiuggi – racconta Madeddu – I ragazzi stanno lavorando bene in questi primi giorni di stagione, ascoltano i consigli e le indicazioni che vengono fornite dal sottoscritto e dal mio vice nonché preparatore atletico Alessandro Loconte». Madeddu conosce bene la maggior parte di questi ragazzi. «Sia io che molti di loro veniamo dalla Tor Tre Teste: nella passata stagione questi giovani hanno disputato un campionato sotto età su campo a 11, quindi il loro salto nell’agonistica non sarà così “sconvolgente”. Anche per questo il gruppo sa che deve provare a vincere il campionato perché la squadra ha potenzialità importanti». Durante il ritiro di Fiuggi, l’Under 14 dell’Atletico Torrenova ha disputato un test amichevole contro i parietà (d’Elite) della Vigor Perconti, pareggiando 0-0. «Domenica prossima disputeremo un altro match pre-campionato contro la Tivoli. Anche il prossimo avversario militerà nell’Elite: ho scelto appositamente test probanti proprio per vedere quali lacune emergono e dove dobbiamo intervenire» spiega Madeddu. La chiusura è dedicata all’impatto che il tecnico ha avuto nel club capitolino. «Vengo da una società importante e onestamente avevo qualche timore all’inizio. Ma l’Atletico Torrenova è una società nuova dove ci sono persone dal grande entusiasmo e con tante idee: credo che nel giro di poco tempo questo club sarà tra i primi a Roma a livello di settore giovanile».