Basket: Serie B, Battipaglia-Palestrina 54-99

Basket: Serie B, Battipaglia-Palestrina 54-99

16 Gennaio 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 56

Questo articolo è già stato letto 608 volte!

TREOFAN BATTIPAGLIA: Vietri 6, Guzzo, Dispinzeri 11, Gallo, Zaccaro 8, Melillo 4, Ronconi 15, Volpe 2, Romanelli 3, Vigilante 2, Di Biase, Coppa 3. All. Gibboni

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Fiorucci 12, Moretti 15, Rischia 13, F.Rossi ne, G.Rossi 21, Ochoa 6, Beretta 17, Cecconi 8, Mattei, Carrizo 7. All. Ponticiello

BATTIPAGLIA – Senza Banchi, Rizzitiello, F.Rossi e Morici, oltre al concomitante impegno della Serie D, si rivela un’impresa arrivare ai dieci elementi in casa Palestrina.
Ma la presenza in quintetto di Rischia e il maggiore dei Rossi, Gianmarco, basta a far pendere subito l’ago della bilancia in favore degli ospiti con un parziale di 0-8. Dopo il primo canestro dei locali con Dispinzeri, Palestrina che ha fin qui insistito molto col tiro da fuori tocca quota 10 con l’appoggio a canestro di Ochoa. Entrano dalla panca Carrizo e Beretta che sono proprio i marcatori seguenti (2-14), segnali di pericolo che arrivano dal solo Dispinzeri: dopo un viaggio in lunetta negativo rimedia con due percorsi netti per il -8. Ma tutto sotto controllo col minuto finale che regala a Ponticiello un soddisfacente 6-18 grazie anche al guizzo conclusivo di Beretta.
Palestrina dilaga arrivando anche a +18, nel secondo quarto Cecconi si aggiunge agli uomini a referto ed è 6-24. Differenza troppo netta, Volpe e Ronconi cercano di dare il loro contributo ma non basta. Ogni accenno di reazione viene stroncato dalle giocate degli arancio verdi, abili a infilzare la difesa con Rischia e poi con Rossi che sfrutta le prime occasioni dalla linea della carità per la squadra ospite: 14-31. Fiorucci aggiorna il massimo vantaggio poco oltre la metà del tempo (+21), Rischia viene avvicendato dal giovanissimo Moretti che parte bene con un 2/2 a cui fanno seguito l’onnipresente Rossi e Carrizo, chirurgico nel primo tentativo da oltre l’arco: 18-46. Non c’è pace per la malcapitata Battipaglia, lo stesso Carrizo invita a tirare Moretti che lo emula nel centrare la retina. Resta da annotare il combattivo Dispinzeri, in doppia cifra e con la metà del fatturato totale, ma sanzionato con la terza penalità dagli arbitri. Il primo tempo si chiude con Mattei che diventa il nono elemento utilizzato da Ponticiello, e un eloquente 22-53.
Una ripresa senza troppe aspettative, Ronconi firma un gioco da tre punti, Beretta strappa un rimbalzo e siamo sempre +30. Anche un po’ di accademia ma quando conta Palestrina colpisce innescando Rischia per altri cinque punti pesantissimi. Squadre focalizzate nel tiro da tre, con spunti a raffica di Rischia, Rossi, Vietri e Zaccaro: 35-66. E per un Vietri che concede il bis, c’è Beretta che raggiunge quota 13 personale, ora la partita è divertente con Rossi che da spettacolo con i suoi arresto e tiro. A un minuto dalla terza sirena il tabellone segnala 39-74, distanza ribadita anche dopo l’ultimo giro di lancette.
In casa Battipaglia i giovanissimi campani cercano di sfruttare minuti e mettersi in evidenza come Romanelli, dopo il timeout di Palestrina è il turno di Vigilante. Fiorucci muove il punteggio in lunetta poi stampa una bella stoppata, sull’azione seguente Cecconi si prende la soddisfazione di realizzare da tre per due volte consecutive: 48-83. Ultimissimi sorrisi nel tiro da tre per Coppa, Moretti e Zaccaro, col prenestino che termine con 4/4 e uno score di 15 punti del tutto meritato. Al PalaZauli invece il punteggio finale è 54-99 con Palestrina che volge subito lo sguardo all’impegnativo incontro di domenica con la Viola.

Ufficio stampa Pallacanestro Palestrina