Basket: Serie B, Palestrina-Pozzuoli 83-71

Basket: Serie B, Palestrina-Pozzuoli 83-71

27 Ottobre 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 92

Questo articolo è già stato letto 153 volte!

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Egwoh, Rischia 7, Rossi 13, Barsanti 9, Mennella 4, Mastroianni 12, Moretti 1, Thiam 8, Agbogan 5, Bartolozzi 8, Cacace 14, Cecconi 2. All. Ponticiello


BAVA POZZUOLI: Savoldelli 6, Lurini 13, Tredici 12, Errico 5, Tomasello 4, Mehemedoviq 9, Bordi 5, Picarelli 8, Bullone, Nacca 4, Marchini 5. All. Gentile

Palestrina e Pozzuoli si giocano il primo posto. Gli ospiti partono decisi con Marchini che realizza cinque punti, ma la guardia non segnerà più nel corso del match. Palestrina allora sorpassa con Mastroianni e Bartolozzi che capitalizza un suggerimento di Cacace con una schiacciata. Si trovano a meraviglia i ragazzi di Ponticiello, facendo intravvedere notevoli miglioramenti, Rischia poi rende tutto più facile con un primo quarto stellare. Sul suo ennesimo assist Cacace col 14-5 intima il time-out, ma Gentile non trova il bandolo della matassa con una difesa di casa accorta e brava a convertire con successo le tante palle recuperate.

Rossi e Bartolozzi (per lui anche una stoppata) incrementano il divario, Mastroianni testimonia il suo completo recupero con la tripla del 23-9 e da qui in poi tutto in discesa per i laziali. Thiam e Agbogan firmano il 27-9 e Errico può solo alleviare la ferita allo scadere. Il secondo quarto è dello stesso stampo, Palestrina mette a referto altri 27 punti con l’apice prodotto da Rossi con una tripla in transizione che vale il momentaneo massimo vantaggio. Il 46-20 arriva dopo i canestri dalla distanza messi anche da Barsanti e Rischia, ormai sulle ali dell’entusiasmo. Cacace è encomiabile sulle due metà campo, Pozzuoli rosicchia qualcosa fino al 48-27 ma Thiam perfeziona un primo tempo da applausi per Palestrina.


Il terzo quarto mette la parola fine alle speranze dei campani, una bomba e due giochi da tre punti con le firme di Agbogan, Barsanti e Mastroianni rendono lo scarto inattaccabile: 63-34. Gli ultimi due proseguono lo show e Palestrina aggiorna il massimo vantaggio, sul 68-37 Ponticiello a piene mani concede minutaggi importanti agli atleti finora meno utilizzati. L’orgoglio della Bava permette di arrivare in tre minuti al 70-48, senza possibilità di evitare la sfuriata finale dei padroni di casa bravi a chiudere sul +26 la terza frazione. Barsanti offre a Bartolozzi il 78-50 poi Palestrina cala inevitabilmente lasciando però i giovanissimi sul parquet a maturare esperienza, dando loro la responsabilità di completare la pratica. Pozzuoli vede la possibilità di limitare i danni e con un break di 0-16 ritorna quasi in partita. Il cronometro lascia poco tempo e Mennella interrompe il digiuno, toccando quota 83 e permettendo di festeggiare due punti importanti: 83-71 il finale al PalaIaia.

Fabio Ilardi
Area Comunicazione 
S.S.D. Pallacanestro Palestrina arl