Basket: Serie B, Palestrina-Scauri 80-73

18 Febbraio 2019 0 Di Elia Modugno

Hits: 91

Questo articolo è già stato letto 693 volte!

Sconfitta Matera, per Palestrina la chance di conquistare il secondo posto in solitaria. Scauri non è vittima sacrificale e parte col 3-1 a firma Longobardi tutto in lunetta, gara assai speculare con Rossi subito top scorer dei prenestini. Un tiro in allontanamento, un sottomano e due triple delle sue a respingere il 7-8 costruito dagli ospiti fino al +5 interno. Fabbri abbassa il quintetto e Fiorucci-Rizzitiello, oggi nelle veci di Ochoa, provano ad approfittarne sotto canestro e Palestrina fa le prove di fuga. Scauri resiste fino al 17-12 poi il dominio si fa netto con veloci distensioni sul campo che esaltano Morici e Rossi. Carrizo aiutato dal ferro incrementa con una tripla centrale e Fabbri deve spendere già il secondo timeout: 26-12. Il secondo quarto riparte da undici punti di differenza, e con la rimonta biancoblu che si concretizza stabilendo un parziale di 10-0 pericoloso, Ponticiello torna a chiedere l’intensità dei primi dieci minuti. Rientra Rossi ma Melchiorri punge con due triple che significano sorpasso: 26-28. Finalmente torna la luce in casa arancio verde, sono sempre Rizzitiello e Rossi le armi cariche e col contributo aggiuntivo della lunetta Scauri viene ricacciata indietro, sei lunghezze che allo scadere diventano otto grazie alla solita attenzione al rimbalzo offensivo di Morici e Rizzitiello: 40-32.

Si ripete in sostanza come all’andata il lungo black-out che aveva rimesso avanti i tirrenici, il secondo tempo odierno sembra riproporre l’equilibrio sotto la spinta di un Gallo galvanizzato. Ci pensa prima Fiorucci a rompere gli indugi, poi sulla lunga lotta a rimbalzo ne esce vincitore Rischia che rischiara la situazione dall’arco e sul seguente coast-to-coast Rossi sigla il +11. Gestisce il ritmo Palestrina, e le energie, i punti nelle mani non sono un problema e con lo stesso Rossi che supera i 20 personali Scauri deve sudare eccome per restare a galla. Longobardi e Richotti scrivono il 52-43, a 4′ dall’epilogo del terzo periodo, la forbice si porta a -5 ma nuovamente come in un gioco del gatto col topo Palestrina riparte e piazza un break di 8-0 condito da una bella sponda di Banchi per Rizzitiello che comodamente appoggia. In sostanza senza pigiare troppo sull’acceleratore la formazione di casa si aggiudica anche questo parziale.

Con un match da recuperare in fretta la palla per gli ospiti finisce per giungere ora dalle mani di Gallo e Longobardi, i più proficui, ne scaturisce l’ennesimo recupero (60-55), Milisavljievic sfrutta la lunetta e nulla può più evitare l’arrivo in volata. Margini sempre più ridotti, anche a -1 la squadra ospite, Rossi si inventa un tiro da lontanissimo per far respirare i suoi ma Longobardi non è da meno. Rischia in jumper per il punto nr.69 ma serve l’onnipresente Rossi a creare un solco, tripla e Moretti spende il quinto fallo su di lui: 73-66. Longobardi non si arrende ma pesa tanto lo 0/2 di Milisavljevic sul 76-71. Il tempo è poco, Carrizo dall’altra parte fa percorso netto e nonostante gli ultimissimi tentativi di Gallo la vittoria è al sicuro. Al PalaIaia finisce 80-73 con in dote un secondo posto che Palestrina andrà a difendere a Pozzuoli sabato. 

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Fiorucci 10, Moretti ne, Rischia 5, G.Rossi 32, Banchi, Pochini ne, Morici 6, Ochoa ne, Cecconi, Rizzitiello 21, Mattei ne, Carrizo 6. All. Ponticiello
BASKET SCAURI: Ciman, Richotti 7, Melchiorri 11, Gallo 17, Granata 2, Moretti 4, Laguzzi ne, Milisavljievic 8, Longobardi 24, Papa ne, Scampone ne. All. Fabbri
Parziali: 26-15, 40-32, 60-50

Ufficio Stampa Pallacanestro Palestrina