Ciclismo: Born to Win, lavoro in casa

Ciclismo: Born to Win, lavoro in casa

20 Marzo 2020 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 260

Questo articolo è già stato letto 318 volte!

In casa Born to Win G20 Boiler Parts Ambedo, la voglia di gareggiare è tanta ma di fronte a un avversario ostico come il Coronavirus non bisogna abbassare la guardia a tutela della propria salute e dell’intera collettività.

Ad oggi le ragazze del sodalizio femminile marchigiano stanno svolgendo una serie di esercizi a casa per conto proprio o allenamenti sui rulli/indoor: in attesa di un miglioramento globale della situazione, è l’unico modo per tenersi in forma con l’intenzione di tornare più forti che mai una volta che l’emergenza sarà alle spalle.

Con Pietro Cesari e Samuel Agostinelli riconfermati nel loro incarico di direttori sportivi, l’organico 2020 è formato da Claudia Cretti per il paraciclismo mentre per le gare su strada a livello nazionale ed internazionale alle conferme di Caris Cosentino, Letizia Galvani, Roberta Caferri e Vittoria Reati, si aggiungono le nuove arrivate Marzia Salton Basei, Claudia Meucci, Silvia Folloni, Martina Sgrisleri, Elisabetta Zanotto e Chiara Zanardo.

All’insegna dell’hashtag #andratuttobene, in questo momento non si è in grado di pianificare l’attività a breve o a medio termine. Si naviga a vista perché l’emergenza sanitaria nazionale è ben più importante del conseguimento di un semplice risultato sportivo.

Facebook https://www.facebook.com/Asd-Born-to-Win-189944164680921/

Instagram https://instagram.com/asdborntowin?igshid=cctjc951xf7j

Luca Alò