Calcio: C. Italia Promozione, C. Portuale-Paliano 3-1

Calcio: C. Italia Promozione, C. Portuale-Paliano 3-1

20 Maggio 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 33

Questo articolo è già stato letto 98 volte!

COMPAGNIA PORTUALE: Pancotto, Funari, Gallo, Bevilacqua, Gimmelli, Serpieri, Tabarini (44’st Lancioni), Le Rose, Spanò (34’st Di Domenico), Ruggiero (37’st Serafini), De Logu (14’st Feuli). A disp: Nunziata, Treccarichi, Converso, Poggi, Metta. All. Paolo Caputo

PALIANO: Fortunati, Manni, Moratti (27’st Romagnoli), Lanni (37’st Ceccobelli), Pizzuti, Romaggioli (37’st Proia), Martinoli, Silvi, Ronci (20’st Del Signore), Matozzo, Fazi (27’st Benigni). A disp: Neccia, Taglietti, Parfene, Mastropietro. All. Francesco Russo

ARBITRO: Sgrò di Albano

ASSISTENTI: Leonardi di Ostia e Aceti di Cassino

MARCATORI: 13’pt Spanò (Cpc); 48’pt Matozzo (P); 11’st Ruggiero (Cpc); 27’st Tabarini (Cpc)

NOTE: Spettatori 500 circa. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Ermelindo Bacchetta. Espulso: Pizzuti (P) al 17’st per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Romaggioli, Spanò, Bevilacqua, Feuli. Angoli: 5-4. Recupero: 1’pt; 3’st

FRASCATI – La Compagnia Portuale di Civitavecchia rispetta i favori del pronostico, supera per 3-1 il comunque ostico Paliano e fa sua la Coppa Italia di Promozione, accedendo così al prossimo torneo di Eccellenza, campionato dal quale i biancorossi portuali mancano da due stagioni dopo la retrocessione conseguita alla loro prima partecipazione nella stagione 2016-2017.

Da segnalare l’eccessivo rigore da parte degli steward gestiti ed istruiti con pochissima dose di buonsenso dalla Polizia: in una giornata tipicamente invernale, con acqua a fiumi cascata sulla città castellana in mattinata e con dense nubi che poca speranza lasciavano ai presenti in fatto di riparo dalla pioggia, è stato fatto divieto (poi saltato in corso d’opera e questo è un altro punto su cui batteremo) di introdurre in tribuna i soli ombrelli con la punta, mentre quelli pocket o tascabili o quelli senza punta potevano entrare tranquillamente. Un controsenso illuminante. Una volta iniziato a piovere, la Polizia ha autorizzato l’ingresso di tutti gli ombrelli, pure quelli vietati inizialmente: allora ci chiediamo, dove sta la ragione?..perché non avrebbero potuto farlo già prima??.. Poi all’ingresso gli stessi steward hanno controllato e palpeggiato pure i giornalisti, manco avessero le penne rotanti con tanto di esplosivo (roba da James Bond): vogliamo dire, tutto questo per una misera partita di Coppa Italia di Promozione, perciò Dilettante??.. allora fossimo stati ad una gara di Coppa del Mondo che avrebbero fatto?

La prima occasione dell’incontro è di marca tirrenica: Tabarini calcia da fuori sugli sviluppi di una punizione; conclusione forte e tesa, che Fortunati riesce tuttavia a deviare in corner (5′). Otto giri di lancette più tardi arriva il vantaggio della formazione guidata da Caputo: assist dalla destra dell’ex Scalo e Civitavecchia Tabarini per l’ex ariete del Cerveteri Spanò, che si gira nel cuore dell’area piccola e batte l’estremo difensore ciociaro da pochi passi. Il Paliano ci prova al 19′, con il tiro sottomisura di Fazi; conclusione deviata in calcio d’angolo. La formazione di Russo si ripete otto minuti più tardi, questa volta con Ronci, ma l’ex portiere di Vigor Perconti e Ladispoli Pancotto è bravo a distendersi e a respingere con i pugni. Nel finale di gara, la Compagnia Portuale torna a rendersi pericolosa con la conclusione di Ruggiero che finisce di poco oltre il montante trasversale della porta difesa da Fortunati (37′). Passano tre minuti ed è ancora una volta protagonista l’estremo difensore dei ciociari, che arriva a deviare con la punta delle dita una precisa conclusione di De Logu, destinata probabilmente a finire in fondo alla rete. Rete che è soltanto rinviata di qualche minuto: è infatti il 48′ quando Fazi serve Matozzo che con un tiro ad incrociare sul palo lontano dalla sinistra beffa Pancotto e realizza l’1-1 all’intervallo.

La ripresa inizia con il Paliano in avanti: è l’8′ quando Pancotto neutralizza la conclusione tentata da Matozzo. Passano però tre minuti e la Compagnia Portuale si riporta avanti nel punteggio: Ruggiero taglia in due il campo e beffa Fortunati con una bella conclusione rasoterra. L’ex Pisoniano Fazi prova a riportare i suoi in parità al 15′, ma sul rovesciamento di fronte, arriva l’episodio che cambia volto al match: Pizzuti atterra Spanò lanciato a rete al limite dell’area: per l’arbitro è calcio di punizione ed espulsione diretta per il difensore dei ciociari, che restano dunque in inferiorità numerica per tutto il resto dell’incontro. Attorno alla mezzora, tuttavia, il Paliano avrebbe anche l’opportunità per riportarsi sul 2-2 con Matozzo prima e Silvi, prima del definitivo 3-1 firmato Tabarini al 30′. Al triplice fischio finale le premiazioni di rito incoronano dunque la Compagnia Portuale come trionfatrice di questa edizione della Coppa Italia di Promozione 2018-2019.