Calcio: Al via il primo campionato italiano Amputati

Calcio: Al via il primo campionato italiano Amputati

24 Aprile 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 99

Questo articolo è già stato letto 293 volte!

Il mondo dello sport è davvero sconfinato. Sono innumerevoli le discipline che vengono praticate, sia a livello amatoriale che professionistico. Fra queste, ce n’è una davvero interessante e mai conosciuta fino ad oggi: il calcio per amputati, ovvero una tipologia di sport praticata da persone con menomazioni ed amputazioni nel corpo. Anche questa specialità, come il calcio al quale siamo abituati, possiede due Federazioni di riferimento europea (come la Fifa e la Uefa, per intenderci): la European Amputee Football Federation (Eaff) a livello europeo e la World Amputee Football Federation (Waff) a livello internazionale.

Le regole di questa disciplina sono poche ma basilari: si gioca in sette, con due arbitri sul rettangolo verde ed un terzo a bordo campo, addetto alle sostituzioni, che possono essere illimitate. Come nel calcio ad 11 a cui siamo abituati, anche in questo caso qualsiasi ostruzione perpetrata ad un avversario per mezzo della stampella, viene sanzionata come se fosse un fallo di mano. Si gioca per 50′ (due tempi da 25′) complessivi, con 10′ di intervallo, con la concessione ulteriore di un timeout di due minuti a squadra (a livello internazionale) e di uno soltanto a livello nazionale.

L’Italia ha una propria nazionale dal 2012, allenata da Renzo Vergnani ed impegnata in diverse competizioni internazionali. Da quest’anno, a questo si affiancherà anche il primo campionato italiano riservato a questa disciplina. Si tratta di un torneo diviso in tre tappe: la prima si svolgerà a Correggio, presso il campo sportivo San Prospero, che ha un significato storico perché lì è nata l’idea della nazionale da parte di Francesco Messori.

Le quattro formazioni partecipanti sono il Vicenza Calcio Amputati, Fabrizio Miccoli (Lecce), N. Montelabbate (Pesaro-Urbino) e
ADP Levante C. Pegliese di Genova. Nel week end del 27-28 Aprile (con regolamento da calcio a 5) si giocheranno le gare di andata, con ritorno previsto per il mese di giugno. Le due finali si disputeranno invece ad ottobre, con sede da definirsi.