Calcio: Egizi, 27 anni di carriera e non sentirli

Calcio: Egizi, 27 anni di carriera e non sentirli

24 Settembre 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 41

Questo articolo è già stato letto 170 volte!

Roma – Il 27esimo anno di una lunga storia d’amore è cominciato. Alfredo Egizi, portiere classe 1981, sarà ancora al suo posto in questa stagione, ovvero tra i pali della Virtus Divino Amore con cui ha vissuto una lunga trafila nelle giovanili prima di proseguire con la prima squadra. “Ho ancora negli occhi l’ultima gara dello scorso campionato con la Clembofal che ci costò la retrocessione (poi “cancellata” dal ripescaggio estivo, ndr). L’aria, rispetto ad allora, è totalmente nuova: la società ha fatto sforzi enormi per costruire l’attuale organico e noi dobbiamo fare il resto sul campo, provando a giocare un campionato da vertice. Sono convinto che ci toglieremo diversi sassolini dalle scarpe…”. Egizi è uno dei pochi “volti storici” della Virtus Divino Amore che sono rimasti in organico. “Voglio mandare anche pubblicamente un saluto a tre pezzi importanti del vecchio spogliatoio come Alessandro Trevisani, Fazio e Galeotti che non fanno parte di questa nuova avventura, ma che hanno lasciato un segno notevole qui”. Tra i tanti volti nuovi ci sono anche tre portieri come Michele Delle Chiaie, Marco De Biase e il giovane Stefano Salerno. “La concorrenza è alta – sorride Egizi – Ma sono pronto a dare il mio contributo: sono talmente motivato che ho cominciato ad allenarmi addirittura il 18 agosto con la formazione marchigiana del Frontone, la squadra del paese di mio nonno dove ho trascorso un periodo di vacanza e che ringrazio per la disponibilità”. La preparazione all’esordio ufficiale del prossimo 6 ottobre (match casalingo contro il Real Velletri) passa anche dalle amichevoli di questo periodo. “Ne abbiamo giocate due molto positive nello scorso fine settimana, pareggiando giovedì 0-0 con il Fonte Meravigliosa e vincendo sabato 2-0 contro i pari categoria della Virtus Roma Club grazie alla doppietta di Bayslach che è veramente un giocatore di alto livello e che con Tovalieri, ormai pronto al rientro dopo un infortunio, darà un grosso contributo in zona gol. Giovedì ne faremo una di lusso contro la serie D del Pomezia e poi ne avremo un’altra domenica, l’ultimo test prima dell’esordio in campionato”.


Area comunicazione Virtus Divino Amore calcio