Calcio: Renzi, un Campione d’Italia ad Artena

Calcio: Renzi, un Campione d’Italia ad Artena

21 Luglio 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 152

Questo articolo è già stato letto 558 volte!

Di Giorgio Zanirato

Cinque anni. Tanto è trascorso da quella meravigliosa stagione chiusa meritatamente con il tricolore della Vigor Perconti. Ne abbiamo parlato diffusamente già nella triste occasione della prematura scomparsa del suo condottiero, il grande ed immenso Tommaso Caranzetti. Sembra esser passata un’eternità. Diversi protagonisti di quel Dream Team hanno assaporato l’aria del professionismo: dai portieri Cellitti e Galantini (Latina e Frosinone, ma nell’ultima stagione in serie D alla Turris e all’Sff Atletico), al difensore Gianmarco Valentini (di passaggio a San Benedetto del Tronto, prima del suo ritorno nel Lazio in serie D, con la maglia del Monterosi prima e dell’Albalonga nella prossima stagione) centrocampista Bellardini, finito al Bari e poi tornato alla casa madre Vigor, dopo il fallimento dei galletti biancorossi fino ad arrivare agli attaccanti Yaya Bamba (fugaci apparizioni nei settori giovanili di Lazio e Carpi, prima del ritorno nel calcio regionale dove ha indossato per un periodo la maglia del Tor Sapienza), Simone Brunetti (ex Vicenza e capitano dell’Udinese Primavera, ora i radar calcistici lo danno appartenente alla Sambenedettese ed Emanuele Renzi, uno dei marcatori nella finale tricolore di Chianciano contro il Montebelluna.

Renzi, dopo lo scudetto blaugrana (la miglior stagione dal punto di vista realizzativo; 21 le reti messe a segno) e la successiva stagione nei Fascia B (19 i goal totali) sempre con Caranzetti come guida tecnica, approda alla Romulea negli Allievi Elite: con i giallorossi di San Giovanni trionfa ancora una volta nel campionato regionale (a Ciampino, sconfitta la Tor Tre Teste per 2-1 con reti di Belli e Panaioli); la final six questa volta non sorride: la sconfitta di misura maturata nella gara decisiva contro il Forlì, estromette la squadra laziale dalla corsa scudetto. Alla fine di questo campionato, dopo averlo ammirato nella sfida della fase finale Allievi, giocata e persa 6-0 al “Riviera delle Palme”, la Sambenedettese decide di puntare su di lui e su altri ragazzi di quella Romulea. Non fortunata la parentesi renziana nelle Marche: i tanti, troppi infortuni ne limitano il rendimento: nonostante tutto, però, Renzi riesce a realizzare 8 reti in 13 presenze con la Berretti rossoblù.

La Samb decide allora di cederlo in prestito per monitorarne la crescita: Emanuele diventa così un giocatore del Porto D’Ascoli, in Eccellenza: 16 presenze ed 8 reti (7 in campionato ed 1 in Coppa Italia); rientrato a San Benedetto, la formazione marchigiana lo mette sotto contratto, ma lo gira nuovamente. Questa volta la destinazione è la serie D: diventa infatti un calciatore del Trastevere. Con la formazione di Monteverde, Renzi realizza 5 reti in 17 apparizioni. Non fortunata l’esperienza romana, forse la peggiore di tutto il suo percorso. A fine campionato il divorzio e l’accordo con la nuova Vis Artena targata Stefano Campolo. Una nuova esperienza per il 20enne talento capitolino, che punta con decisione a riprendersi quel professionismo che solo semplicemente “annusato” durante il percorso giovanile.

In bocca al lupo Emanuele, SEI IL PIU’ FORTE e ti seguiremo con attenzione!