Calcio: Romulea, uno Scudetto che viene da lontano

Calcio: Romulea, uno Scudetto che viene da lontano

17 Giugno 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 163

Questo articolo è già stato letto 299 volte!

Di Giorgio Zanirato

Lo Scudetto conquistato dai ragazzi di Feroce ha radici lontane, risalenti ad almeno tre anni prima, ovvero quando l’ex allenatore di Albalonga e Pro Roma è stato chiamato a dirigere l’U19 di San Giovanni, appena tornata nel massimo campionato della categoria. Risultati alla mano, il percorso compiuto dalla Romulea in questi tre anni è certamente in crescendo, con una costanza incredibile: un quarto posto (sul quale si potrebbe aprire un dibattito lunghissimo) con vittoria del Tortora il primo anno; un secondo (semifinale regionale e Tortora) fino al primo gradino della classifica di quest’anno, con tantissimi goal realizzati e con un gioco espresso che è proprio del credo tecnico del suo allenatore; una finale regionale da sogno ed una fase Nazionale da “percorso netto”, con due pareggi e cinque successi nelle sette gare che hanno portato poi allo straordinario pomeriggio di Firenze.

E’ personalmente molto gratificante vedere gioire un allenatore come Fabrizio Feroce, arrivato in una gloriosa e storica società come la Romulea, passando per lidi dove sicuramente ha lasciato qualcosa di suo. E’ la felicità e la commozione negli abbracci con moglie e papà, spiegano tutto il Feroce persona, non allenatore. Immagini bellissime, tenere, intime ma allo stesso tempo intrise di significati che risulta persino inadeguato esprimere su una pagina bianca. E’ stato senza dubbio anche l’anno di Alessandro Silvestro e Marco Menniti, due eroi del Torneo delle Regioni e che hanno portato in trionfo anche la società di club: non è un caso se l’azione decisiva per il tricolore, abbia portato anche le loro firme: assist del giovane terzino/esterno e girata vincente dell’uomo forse più rappresentativo della squadra (anche se da condividere con tanti altri elementi, fra cui certamente figura Jacopo Belardo). In una stagione, la coppia Silvestro-Menniti ha ottenuto un “triplete” storico (due titoli italiani ed uno regionale) che conserveranno nella loro mente.

Ma un pensiero finale è d’obbligo anche per Massimo Mutalipassi, che della Romulea è stato anche Ds e che personalmente ho conosciuto ai tempi del suo impiego come selezionatore della Rappresentativa Juniores del CR LAZIO: i suoi baffoni simpatici, la sua ironia, la sua cordialità nei confronti di noi poveri ed umili scarpari del giornalismo dilettantistico e la sua conoscenza calcistica resteranno per sempre nel mio cuore!. Questo successo è anche un pò merito suo e gli va riconosciuto…