Calcio: Serie D, Artena attesa dall’Arzachena

Calcio: Serie D, Artena attesa dall’Arzachena

19 Dicembre 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 65

Questo articolo è già stato letto 257 volte!

Vis Artena pronta per la trasferta in terra sarda, dove sarà ospite dell’Arzachena Academy domenica 22 dicembre alle ore 14:30. Alla vigilia della difficilissima partita, contro una squadra in salute che viene da diversi risultati utili consecutivi, arrivano le parole del tecnico rossoverde Stefano Campolo: “Sarà sicuramente una gara complicata, in quanto affronteremo una squadra che viene da diversi risultati utili, con dei cambi in organico importanti ma, noi abbiamo già dimostrato nel passato di potercela giocare con tutti. E’ chiaro che dobbiamo mettere quel pizzico di cattiveria che, forse, abbiamo perso domenica scorsa, soprattutto sotto il punto di vista della ricerca del risultato importante. Domenica affronteremo una squadra ostica, ma come tutte quelle del campionato fondamentalmente. Bisognerà andare a giocare con la mentalità che abbiamo avuto nelle ultime sette gare”.

Tornando sulla sconfitta interna contro il Team Nuova Florida, Campolo dichiara: “Abbiamo fatto una buona gara, con tante occasioni sbagliate e subendo un cross e un gol e il rigore finale su un arrembaggio che abbiamo provato a fare. La partita di domenica scorsa è stato un segnale che ci deve far capire il campionato che dobbiamo affrontare. Se comprendiamo l’importanza della settimana a livello di cinismo e cattiveria sottoporta e anche sul non possesso, noi possiamo affrontare chiunque”.     

Quella contro l’Arzachena Academy sarà l’ultima partita del girone d’andata, prima della sosta natalizia. Campolo chiede ai suoi ragazzi: “Applicazione, la voglia massima di ottenere il risultato pieno. Sappiamo che non è sempre possibile, ma di indole io sono abituato a guardare il calcio e tutti i traguardi a maggio, mai a metà o all’inizio. Quella di domenica prossima sarà una partita che fa parte del nostro percorso, delle trentaquattro: se saremo bravi a fare 21 punti il prima possibile ben venga, ma c’è comunque tempo per ottenere il risultato chiesto dalla società”

Manuel Mancini