Calcio: Serie D, Ladispoli-Trastevere 2-3

Calcio: Serie D, Ladispoli-Trastevere 2-3

2 Settembre 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 99

Questo articolo è già stato letto 307 volte!

Di Giorgio Zanirato

LADISPOLI (3-5-2): A. Salvato; Giannetti, Gallitano, G. Salvato; Rossetti (18’st D’Aguanno), Tollardo (32’st Zucchi), Di Grazia (1’st Fagioli), De Fato, Antonangeli (22’st Colacicchi); Manoni, Mucili. A disp: Giordani, Mastrogiovanni, Santoro, Manzari, Galluzzo. All. Michele Zeoli

TRASTEVERE (4-5-1): Casagrande; Barbarossa, Bassini, Sfanò, Calisto; Bertoldi (29’st Bergamini), Lucchese, Capodaglio (28’st Neri), Sannipoli (20’st Iannoni), Lorusso (45’st Pastorelli); De Julis (20’st Tajarol). A disp: Falconi, Falco, Marini, Cervoni. All. Fabrizio Perrotti

ARBITRO: Milone di Taurianova

ASSISTENTI: Vitale di Salerno e Dell’isola di Sapri

MARCATORI: 37’pt, 42’pt Lorusso (T); 38’pt rig. De Julis (T); 2’st Mucili (L); 49’st Manoni (L)

NOTE: Spettatori 250 circa. Ammoniti: Manoni, Sannipoli, Giannetti. Angoli: 2-6. Recupero: 1’pt; 5’st

LADISPOLI (RM) – Il Trastevere espugna il “Sale” di Ladispoli, con una prestazione che è decisamente più larga di quanto non dica il punteggio finale (3-2), al cospetto di un Ladispoli ancora in fase di rodaggio e con una rosa giovanissima anche quest’anno: gli unici “over 25” sono Mucili e Di Mario (’91) e la coppia Giannetti-Fagioli (’93).

Romani pressoché padroni del campo, almeno nella prima fase di gioco, ma senza incidere in fase offensiva, almeno fino al 17′ quando, da un calcio piazzato di Bertoldi, nasce l’occasione che porta al colpo di testa di Sfanò; palla a lato di pochissimo. Proteste amaranto pochi minuti più tardi, sugli sviluppi di un corner, per una vistosa trattenuta di Gallitano ai danni dell’ex Ostia Mare De Julis; l’arbitro lascia proseguire e l’azione sfuma. La risposta del Ladispoli arriva al 25′, con il cross dalla destra di De Fato per il colpo di testa di Manoni; palla a fondo campo. Ospiti ancora pericolosi in avanti alla mezz’ora, con il destro a giro dal limite di Bertoldi, sul quale è bravissimo ad opporsi in angolo il portiere Salvato. Il vantaggio si concretizza al 37′ ed è griffato Lorusso, autore di una conclusione dal limite sulla quale il pur bravo estremo difensore di casa non può farci nulla. Passa appena un giro di orologio, ed il Trastevere si porta sul doppio vantaggio, grazie ad un calcio di rigore (questa volta assegnato agli amaranto, per fallo di Rossetti ai danni di Bertoldi) trasformato da De Julis. La prima frazione di gara si chiude, infine, con il 3-0 per il Trastevere, firmato ancora una volta da Lorusso, con una gran botta da fuori.

Al rientro dagli spogliatoi, il Ladispoli prova a tornare in partita: su azione d’angolo arriva il colpo di testa vincente di Mucili, con l’ex Pescatori Ostia e Cynthia che firma così la sua prima rete ufficiale stagionale davanti al suo nuovo pubblico (2′). Al 23′ gli ospiti vanno vicinissimi al poker: cross dalla destra di Bertoldi e colpo di testa del neo entrato Tajarol, con la palla che colpisce la base del palo: occasionissima sfumata per un soffio. Il Ladispoli risponde con il tiro da fuori di De Fato al 42′; palla che gira forse troppo, finendo sul fondo. In ogni caso, grandissima opportunità per il team di casa, forse la più importante di tutto il match. Nel finale, il colpo di testa di Manoni, sul cross dalla destra di Colacicchi regala alla formazione tirrenica il 2-3, che serve a rendere meno amaro un pomeriggio comunque da cui ripartire: questa volta non è la prestazione (non giudicabile e comunque meritevole di un voto basso) da tenersi stretti ma il fatto di aver ridotto un fortissimo passivo fino quasi ad arrivare al pareggio.

Domenica si torna in campo: il Trastevere esordirà davanti al pubblico di casa, contro la rinnovata Vis Artena di Campolo, reduce dal sonoro 0-3 casalingo di Colleferro, contro la Turris. Il Ladispoli, invece, renderà visita alla matricola N. Florida di Bussone, che ben si è comportata nel derby perso al “Quinto Ricci” contro l’Aprilia di Greco.