Calcio: U17 Elite, Ottavia-Aurelio 2-1

Calcio: U17 Elite, Ottavia-Aurelio 2-1

12 Maggio 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 27

Questo articolo è già stato letto 59 volte!

I padroni di casa vincono il derby salvezza e confermano la categoria per il 2019-2020

Di Giorgio Zanirato

OTTAVIA: Coluccia, Abdulazizi (6’st Grenga), Giammarioni, Ianniccari, Gramaccioni, Taschini, Bellisario (25’st Gutierrez Sanchez), Pappagallo (20’st Marginean), Casella (28’st Ficerai), Tinoco (34’st Alitchkov), Costantini. A disp: Montemarani, Micolano, Mari, Colaiacomo. All. Fabio Palmucci

AURELIO: Scardetta (34’st Di Maio), Muzi (8’st Massenzi), Bonito, Tozzi (16’st Raguso), Lappa, Iaia (34’st Catarinozzi), Cera, Giuliani (25’st Antonazzi), Ioli (34’st Gabrielli), Loreti, Scomazzon Galdi (12’st De Matteis). A disp: Lamonarca, Trinca. All. Mario Costantini

ARBITRO: Tamburrini di Viterbo

MARCATORI: 22’st, 26’st Casella (O); 37’st De Matteis (A)

NOTE: Spettatori 200 circa. Espulso: Bonito (A) al 27’st per proteste. Ammoniti: Pappagallo, Gramaccioni, Iaia, Giuliani, Loreti. Angoli: 5-1. Recupero: 0’pt; 4’st

ROMA – L’Ottavia conquista il derby playout contro l’Aurelio e si conferma formazione d’Elite nella categoria Allievi, spedendo invece agli inferi l’Aurelio. Match davvero al cardiopalma, che alla fine ha visto trionfare il tecnico Fabio Palmucci a discapito di un altro allenatore esperto come Mario Costantini.

La prima emozione dell’incontro richiede subito l’utilizzo della moviola: sugli sviluppi di un calcio piazzato, infatti, Gramaccioni calcia da fuori trovando la traversa a negargli la gioia del goal. Sulla respinta del legno, è Ianniccari a ribadire alle spalle di Scardetta, ma per l’arbitro viterbese è offside. Al 16′ è ancora Ottavia in avanti: l’estremo difensore ospite questa volta è bravissimo nel respingere un pallone altrimenti destinato a finire in fondo alla rete direttamente da calcio d’angolo; l’azione poi prosegue con il tiro da dimenticare ad opera di Pappagallo dal limite e l’Aurelio ancora una volta può tirare un sospiro di sollievo. Padroni di casa ancora pericolosi al 32′: proteste ospiti per un tocco con il braccio di Casella, che comunque arriva al limite dell’area e calcia, trovando però prontissimo Scardetta alla respinta con i pugni; sulla ribattuta, lo stesso attaccante biancoblù viene sbilanciato da Lappa e calcia alto oltre il montante trasversale. La prima frazione di gioco si chiude dunque sullo 0-0, ma con i padroni di casa decisamente più pericolosi in avanti.

La ripresa si apre con la traversa colpita di testa da Casella, su azione d’angolo al 15′. Sul rovesciamento di fronte, è bravissimo Coluccia a deviare in corner la velenosa conclusione da fuori di Cera; botta e risposta in pochissimi secondi e partita ancora incredibilmente sullo 0-0. La rete che sblocca il punteggio è nell’aria ed arriva sette giri di lancette più tardi: assist dalla destra del neo entrato Marginean e tap-in vincente sotto misura da parte di Casella, a porta sguarnita. Subìta la rete, l’Aurelio va un pò in confusione e rimedia anche il doppio svantaggio nell’arco di quattro minuti: è il 26′ infatti quando ancora Casella nel cuore dell’area piccola non perdona, realizzando così la propria doppietta personale nella sfida più importante della stagione: gran parte del merito per questo goal però va ascritto a Costantini, involatosi tutto solo verso l’area sull’out di sinistra ed artefice dell’assist vincente per il compagno in area.

Piove sul bagnato in casa Aurelio: due minuti dopo aver subìto la seconda rete, infatti, Bonito pecca d’ingenuità protestando un pò troppo e l’arbitro lo manda anzitempo negli spogliatoi; ospiti in dieci uomini e sotto 2-0 negli ultimi quindici minuti (incluso eventuale recupero). L’Ottavia manca il colpo del ko definitivo al 33′ con Tinoco che si divora letteralmente il 3-0 da pochi passi, calciando addosso al portiere Scardetta; sulla respinta dell’estremo difensore, Costantini non riesce a ribadire in rete. Finale thirlling all’Ivo di Marco: a tre giri dalla fine, la formazione di Mario Costantini riesce infatti a dimezzare lo svantaggio grazie al sigillo del neo entrato De Matteis, che di sinistro con un diagonale batte Coluccia e riapre la contesa. Ospiti ad un passo dal 2-2 in chiusura: Catarinozzi lanciato in profondità calcia sull’uscita del portiere, malgrado fosse contrastato da Giammarioni, che tuttavia non si capisce con il proprio portiere Coluccia in uscita e per poco non la combinano grossa. Al triplice fischio finale si accende una piccola rissa a centrocampo, prontamente sedata dai dirigenti delle due squadre.

Fa festa quindi l’Ottavia che mantiene la categoria Elite anche negli Allievi, che il prossimo anno passerà nelle mani dei 2003, con i 2002 che saliranno a disputare il campionato (Regionale?) Juniores. Una stagione chiusa nel migliore dei modi dunque per il team di Via delle Canossiane e per lo staff del tecnico Fabio Palmucci, mentre è tanta la delusione in casa Aurelio per una retrocessione amara, anche se l’estate potrebbe pure restituire il sorriso dalle parti di Via San Vitaliano, bisogna solo attendere gli eventi.