Canottaggio: Sette medaglie su undici finali azzurre

Canottaggio: Sette medaglie su undici finali azzurre

2 Giugno 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 17

Questo articolo è già stato letto 65 volte!

LUCERNA- L’Italia chiude l’Europeo Assoluto a Lucerna vincendo 7 medaglie (2 oro, 2 argento, 3 bronzo) che valgono, per la selezione azzurra del DT Francesco Cattaneo, il terzo posto nel medagliere generale dietro Germania (5-1-1) e Olanda (2-3-2) e un passo avanti rispetto alla manifestazione continentale dello scorso anno a Glasgow, dove ottenne sei medaglie (2-1-3). Per l’Italremo, quattro medaglie giungono dalle specialità olimpiche (argento per quattro di coppia Senior e doppio Pesi Leggeri maschili, bronzo per due senza e doppio Senior femminili), e tre da quelle non olimpiche, tutte Pesi Leggeri (oro per singolo femminile e quattro di coppia maschile, bronzo per il singolo maschile), mentre si piazza ai piedi del podio, quarto, il due senza Senior maschile.

Per quanto riguarda le gare, nelle specialità olimpiche, Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo confermano sul podio europeo il doppio Pesi Leggeri maschile azzurro, scalando un gradino rispetto al 2018 e conquistando un combattuto argento alle spalle della Germania, messa in crisi fino alle ultime palate dagli azzurri, e davanti al Belgio. È medaglia d’argento anche il quattro di coppia Senior maschile di Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Filippo Mondelli, che fa la gara sull’Olanda, abile alla fine nel battere la barca azzurra, mentre il terzo posto è per la Gran Bretagna. 

Splendide medaglie di bronzo sono arrivate, invece, dalle donne: il due Senior di Aisha Rocek e Kiri Tontodonati e il doppio Senior di Stefania Gobbi e Stefania Buttignon. Rocek e Tontodonati confermano il piazzamento azzurro dell’Italia agli Europei 2018 in questa specialità dopo un bellissimo testa a testa nelle battute finali con Spagna e Romania, mentre Gobbi e Buttignon salgono sul terzo gradino del podio in rimonta dietro Germania e Romania.

Nelle specialità non olimpiche, si conferma campione d’Europa il quattro di coppia Pesi Leggeri maschile: Catello Amarante, unico reduce dell’oro dell’anno scorso, Gabriel Soares, Alfonso Scalzone e Lorenzo Fontana vincono il titolo su Olanda e Francia grazie ad una seconda parte di gara in cui hanno dimostrato tutta la loro superiorità sugli avversari. Titolo europeo con tanto di record della manifestazione nel singolo Pesi Leggeri femminile per Federica Cesarini, che vince la medaglia d’oro dopo una gara spavalda, davanti a Germania e Olanda, sin dall’inizio dietro l’azzurra. Medaglia di bronzo infine per Martino Goretti nel singolo Pesi Leggeri maschile, che conferma a sua volta il podio continentale dell’anno scorso giungendo terzo alle spalle di Ungheria e Polonia. 

Nelle altre gare, quarto posto per il due senza e quinto per il quattro senza Senior maschili, mentre chiudono sesti il doppio Pesi Leggeri femminile e l’otto Senior maschile. La prossima fine settimana il canottaggio italiano sarà impegnato a Varese nei Campionati Italiani COOP Junior, Pararowing, Pesi Leggeri e Senior, mentre il prossimo appuntamento per l’Italremo sarà la seconda tappa di Coppa del Mondo, in programma a Poznan (Polonia) dal 21 al 23 giugno.

I RISULTATI DELLE FINALI

QUATTRO DI COPPIA PESI LEGGERI MASCHILE: 
1. Italia (Gabriel Soares, Catello Amarante- Marina Militare, Alfonso Scalzone-RYCC Savoia, Lorenzo Fontana-SC Menaggio) 5.55.48, 2. Olanda (Hilmar Verbeek, David Kampman, Ward VanZeijl, Bart Lukkes) 5.56.89, 3. Francia (Leo Grandsire, Hugo Beurey, Bejamin David, Ferdinand Ludwig) 5.57.05, 4. Austria (Sebastian Kabas, Bernhard Sieber, Philipp Kellner, Paul Sieber) 6.00.10, 5. Turchia (Kartal Mert Kaan, Bayram Sonmez, Fatih Unsal, Enes Kusku) 6.00.13, 6. Germania (Julian Schneider, Mahni Fatahi, Joachim Agne, Lucas Schaefer) 6.03.43. 

SINGOLO PESI LEGGERI FEMMINILE: 1. Italia (Federica Cesarini-Fiamme Oro/Gavirate) 7.32.45, 2. Germania (Leonie Pieper) 7.34.17, 3. Olanda (Marieke Keijser) 7.36.93, 4. Svizzera (Sofia Meakin) 7.37.11, 5. Russia (Anastasia Lebedeva) 7.41.19, 6. Danimarca (Mathilde Persson) 7.46.43. 

DOPPIO PESI LEGGERI MASCHILE: 1. Germania (Jonathan Rommelmann, Jason Osborne) 6.12.58, 2. Italia (Pietro Willy Ruta-Fiamme Oro, Stefano Oppo-Carabinieri) 6.13.95, 3. Belgio (Niels Van Zandweghe, Tim Brys)  6.15.51, 4. Spagna (Rodrigo Conde Romero, Manel Balastegui) 6.18.42, 5. Irlanda (Jacob McCarthy, Fintan McCarthy) 6.19.07, 6. Danimarca (Emil Espensen, Alexander Modest) 6.19.20. 

QUATTRO DI COPPIA SENIOR MASCHILE: 1. Olanda (Dirk Uittenbogaard, Abe Wiersma, Tone Wieten, Koen Metsemakers) 5.35.75, 2. Italia (Giacomo Gentili-Fiamme Gialle/SC Bissolati, Luca Rambaldi-Fiamme Gialle, Andrea Panizza-Fiamme Gialle/Moto Guzzi, Filippo Mondelli-Fiamme Gialle/SC Moltrasio) 5.40.19, 3. Gran Bretagna (Jack Beaumont, Jonathan Walton, Angus Groom, Peter Lambert) 5.41.89, 4. Germania (Karl Schulze, Timo Piontek, Max Appel, Lars Hartig) 5.43.11, 5. Norvegia (Martin Helseth, Erik Solbakken, Jan Oscar Helvig, Olaf Tufte) 5.43.25, 6. Ucraina (Dmytro Mikhay, Sergii Gryn, Olexander Nadtoka, Ivan Dovgodko) 5.43.97.

DUE SENZA SENIOR FEMMINILE: 1. Spagna (Aina Cid, Virginia Diaz Rivas) 7.14.14, 2. Romania (Adriana Ailincai, Maria Tivodariu) 7.15.52, 3. Italia (Aisha Rocek-Carabinieri/SC Lario, Kiri Tontodonati-Fiamme Oro/CUS Torino) 7.16.22, 4. Olanda (Aletta Jorritsma, Jose Van Veen) 7.18.37, 5. Grecia (Maria Kyridou, Christina Bourmpou) 7.20.46, 6. Gran Bretagna (Samantha Courty, Annie Withers) 7.21.73.

SINGOLO PESI LEGGERI MASCHILE: 1. Ungheria (Peter Galambos) 6.57.00, 2. Polonia (Artur Mikolajczewski) 6.58.98, 3. Italia (Martino Goretti-Fiamme Oro) 7.02.27, 4. Croazia (Luka Radonic) 7.06.49, 5. Gran Bretagna (Jamie Copus) 7.08.796. Slovenia (Rajko Hrvat) 7.08.98.

DOPPIO SENIOR FEMMINILE: 1. Germania (Leonie Menzel, Carlotta Nwajide) 6.49.23, 2. Romania (Nicoleta-Ancuta Bodnar, Simona Geanina Radis) 6.50.56, 3. Italia (Stefania Gobbi-Carabinieri/SC Padova, Stefania Buttignon-SC Timavo) 6.51.38,  4. Bielorussia (Tatsiana Klimovich, Krystsina Staraselets) 6.53.91, 5. Lituania (Milda Valciukaite, Ieva Adomaviciute) 6.56.95, 6. Grecia (Aikaterini Nikolaidou, Anneta Kyridou) 7.01.74.

DUE SENZA SENIOR MASCHILE: 1. Croazia (Martin Sinkovic, Valent Sinkovic) 6.22.46. 2. Romania (Marius-Vasile Cozmic, Ciprian Tudosa) 6.24.53, 3. Spagna (Jaime Canalejo Pazos, Javier Garcia Ordonez) 6.26.31, 4. Italia (Giuseppe Vicino-Fiamme Gialle, Giovanni Abagnale-Marina Militare) 6.32.35, 5. Repubblica Ceca (Lukas Helesic, Jakub Podrazil) 6.32.44, 6. Serbia (Martin Mackovic, Milos Vasic) 6.32.79.

QUATTRO SENZA SENIOR MASCHILE: 1. Gran Bretagna (Oliver Cook, Matthew Rossiter, Rory Gibbs, Sholto Carnegie) 5.51.01, 2. Polonia (Mikolaj Burda, Mateusz Wilangowski, Marcin Brzezinski, Michal Szapakowski) 5.53.90, 3. Germania (Felix Brummel, Felix Wimberger, Maximilian Planer, Nico Merget) 5.56.08, 4. Ucraina (Roman Piven, Artem Moroz, Maksym Boklazhenko, Dmytro Hula) 5.57.43, 5. Italia (Matteo Castaldo-Fiamme Oro/RYCC Savoia, Bruno Rosetti-CC Aniene, Cesare Gabbia-Marina Militare/SC Elpis, Marco Di Costanzo-Fiamme Oro) 5.59.33, 6. Bielorussia (Vadim Lialin, Dzimitry Vyberanets, Dzianis Suravets, Mikalai Sharlap) 6.02.36. 

DOPPIO PESI LEGGERI FEMMINILE: 1. Bielorussia (Anastasiia Ianina, Alena Furman) 6.58.69, 2. Francia (Laura Tarantola, Claire Bove) 7.00.29, 3. Svizzera (Patricia Merz, Frederique Rol) 7.02.63, 4. Gran Bretagna (Eleanor Piggot, Imogen Grant) 7.03.18, 5. Romania (Ionela-Livia Cozmiuc, Gianina-Elena Beleaga) 7.04.05,6. Italia (Valentina Rodini-Fiamme Gialle, Giulia Mignemi-CT Aetna) 7.09.37.

OTTO SENIOR MASCHILE: 1. Germania (Johannes Weissenfeld, Laurits Follert, Jakob Schneider, Torben Johannesen, Christopher Reinhardt, Malte Jakschik, Richard Schmidt, Hannes Ocik, tim. Martin Sauer) 5.25.68, 2. Gran Bretagna (Thomas Ford, James Rudkin, Thomas George, Mohamed Sbihi, Jacob Dawson, Oliver Wynne-Griffith, Matthew Tarrant, Josh Bugajski, tim. Henry Fieldman) 5.26.55, 3. Olanda (Vincent Van der Want, Boudewijn Roell, Jasper Tissen, Ruben Knab, Mechiel Versluis, Bram Schwarz, Bjorn Van den Ende, Robert Luecken, tim. Aranka Kops) 5.27.97, 4. Romania (Vlad-Dragos Aicoboae, Alexandru-Cosmin Macovei, Alexandru Matinca, Constantin Radu, Cristi-Ilie Pirghie, Adrian Damii, Constantin Adam, Sergiu-Vasile Bejan, tim. Adrian Munteanu) 5.31.77, 5. Russia (Roman Lomachev, Dmitry Kuznetsov, Maksim Golubev, Alexander Kulesh, Ivan Balandin, Nikita Morgachev, Semen Yaganov, Daniil Andrienko, tim. Pavel Safonkin) 5.35.26, 6. Italia (Leonardo Pietra Caprina-Fiamme Gialle/CC Aniene, Davide Mumolo-Fiamme Oro/SC Elpis, Mario Paonessa, Domenico Montrone-Fiamme Gialle, Emanuele Liuzzi-Fiamme Oro, Simone Venier-Fiamme Gialle, Vincenzo Abbagnale, Luca Parlato-Marina Militare, Enrico D’Aniello-timoniere-Fiamme Oro/RYCC Savoia) 5.44.37. 

Ufficio stampa Federazione Italiana Canottaggio