Castelverde calcio, da domani al via la quarta edizione del memorial “Mario Manuali”

Castelverde calcio, da domani al via la quarta edizione del memorial “Mario Manuali”

12 Maggio 2017 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 0

Questo articolo è già stato letto 496 volte!

Roma – I “mini-calciatori” del Castelverde lucidano gli scarpini. Da domani, infatti, parte la quarta edizione del memorial intitolato a Mario Manuali che tra l’altro ha dato il suo nome anche al centro sportivo della società biancoverde. «Fu il primo presidente di un Castelverde che tuttora mantiene la medesima matricola – ricorda il direttore generale Clemente Longo -, parliamo di circa quarant’anni fa. A quell’epoca non era semplice permettere ai ragazzi di giocare a calcio e dunque Manuali ebbe questo grande merito. La sua presenza all’interno di questo club è stata così importante e sentita che il figlio Alessandro fa a tutt’oggi parte del consiglio direttivo e partecipa all’organizzazione delle varie attività e, ovviamente in prima persona, anche a quella di questo memorial». Il torneo, che ha fissato la sua giornata conclusiva per domenica 18 giugno, è dedicato alle sole categorie della Scuola calcio. «Solo nella prima edizione comprendeva anche quelle dell’agonistica – ricorda ancora il dg Longo – Poi per motivi organizzativi si è preferito andare avanti con le sole categorie dei più piccoli che così possono chiudere con un bel torneo casalingo la loro stagione calcistica anche se le attività andranno comunque avanti fino alla fine del mese di giugno. Va ricordato, inoltre, che a luglio ci sarà l’appuntamento coi centri estivi perché a Castelverde il pallone non smette praticamente mai di rotolare». Di prestigio anche le partecipanti al memorial “Mario Manuali”: ci saranno, infatti, squadre del blasone di Tor Tre Teste, Savio, Lodigiani, Pro Calcio Tor Sapienza, Torre Angela, Borghesiana e La Rustica oltre ovviamente ai gruppi che difenderanno i colori del Castelverde. La formula sarà praticamente la medesima per tutte le categorie: due triangolari di prima fase e poi semifinali “incrociate” (prima di un girone contro seconda dell’altro e viceversa) e finale. L’unica che farà eccezione sarà la categoria dei Primi calci 2010-11 in cui, di fatto, non ci saranno classifiche e nel giorno delle finali le squadre ripeteranno semplicemente le partite tra loro.