Ciclismo: Capodarco, fervono i preparativi

Ciclismo: Capodarco, fervono i preparativi

4 Luglio 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 32

Questo articolo è già stato letto 87 volte!

Corre spedita la macchina organizzativa della Cross Country Capodarco (Memorial Michele Jacewicz-Roberto Carassai) che si conferma appuntamento ciclistico emergente e fra i più importanti per il settore fuoristrada nella regione Marche oltre ad essere un grande riconoscimento agli sforzi del Gruppo Ciclistico Capodarco-Comunità di Capodarco in cabina di regia dell’evento datato sabato 13 luglio.

A poco più di un mese dal giorno clou del 16 agosto quando si svolgerà il celeberrimo Gran Premio Capodarco per under 23, la terza edizione della cross country si presenta all’insegna del rinnovamento cambiando la data di svolgimento ed anche lo scenario: non più a maggio come negli anni precedenti nella location di Montemarino ma si è scelto a Capodarco paese tra i vicoli e gli sterrati limitrofi in omaggio a una grande comunità che spalanca le porte al grande ciclismo.

Su un tracciato nuovo di zecca di 3 chilometri con 110 metri di dislivello, le zone coinvolte dal passaggio della corsa sono la scuola media ICC Fracassetti, i vicoli del paese, il campo sportivo (dove in passato si svolse una gara di ciclocross) ed anche una parte del muro al 18% che viene tradizionalmente percorso dai dilettanti nella gara del 16 agosto con cuore pulsante della manifestazione fissato a Piazza della Libertà.

Con obbligo di luci artificiali montate sul manubrio e sul casco, lo svolgimento della gara in notturna (con due fasce di partenza previste alle 19 con le categorie giovanili esordienti e allievi, a seguire alle 21:00 circa le categorie juniores, open e amatori) darà ancora più appeal all’intera manifestazione che ha scelto di porsi alla vigilia della presentazione della 48°edizione del Gran Premio Capodarco in programma il 14 luglio.

Luca Alò