Ciclismo: Giro Amatori Friuli, prima maglia rosa

Ciclismo: Giro Amatori Friuli, prima maglia rosa

10 Agosto 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 78

Questo articolo è già stato letto 126 volte!

Parla sloveno la prima spettacolare frazione dell’edizione numero 46 del “Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia Amatori”, la manifestazione voluta ed organizzata dall’A.S.D. Gruppo Ciclistico del Friuli Venezia Giulia in collaborazione e per conto dei Comitati Provinciali  C.S.A.In di Udine, Trieste, Gorizia e Pordenone. Nella suggestiva località di Sappada, rinomata stazione turistica incastonata nelle Dolomiti bellunesi, è l’esperto atleta sloveno classe 1972 Ales Hren ad alzare le braccia al cielo in segno di vittoria. Il forte portacolori del team Kolesarsko Drustvo LPP si è lasciato alle spalle i due azzurri Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) e Fabio Motalli (Team LNC Jollywear).

I 115 atleti che hanno risposto all’invito del Presidente del Comitato Organizzatore Nevio Cipriani, provenienti da Italia, Austria, Croazia e Slovenia, si sono schierati ai nastri di partenza presso il Centro Commerciale Friuli di Tavagnacco, alle porte di Udine. Dopo gli 8,5 chilometri di trasferimento verso Tricesimo, i concorrenti si sono dati battaglia per 92,5 chilometri, caratterizzati dalla prima scalata al G.P.M. di Sella Cesclans (318 m.s.l.m. al Km 41,5) e dal G.P.M. conclusivo posto ai 1292 m.s.l.m. di Cima Sappada, collocato a 2500 metri dal traguardo. L’azione decisiva di giornata è nata in località Tolmezzo al 50° chilometro di gara, grazie all’attacco di quattro coraggiosi: Stefano Toffoletti (Team Granzon), Matteo Monai (Spezzotto Test Team), il campione italiano Federico Vilella (Team Chiappucci – System Cars A.S.D.), vincitore del primo G.P.M. di giornata, e lo sloveno Ales Hren(Kolesarsko Drustvo LPP).

Proprio questi ultimi due valorosi fuggitivi si sono ritrovati in testa fino a 4000 metri dalla conclusione, quando Hren ha abbandonato la scomoda compagnia di Vilella e si è involato al traguardo in perfetta solitudine. Standig ovation all’arrivo per “El Diablo” Claudio Chiappucci (Team Chiappucci – System Cars A.S.D.), che anche quest’anno non è voluto mancare al grande evento ciclistico friulano riservato agli Amatori. Proprio sulle strade del Friuli Venezia Giulia Chiappucci ha festeggiato il trentesimo anniversario dalla sua prima vittoria da professionista: la “Coppa Placci” dell’8 agosto 1989.

Ales Hren, ovviamente, è il leader assoluto delle classifiche generali a tempo, a punti e quella riservata ai G.P.M. Alla festosa cerimonia di premiazione ha preso parte anche Silvio Fauner, campione olimpico di sci di fondo a “Lillehammer 1994” ed attuale consigliere del Comune di Sappada. “Sono davvero felice per questo successo – ha affermato il vincitore – il percorso era particolarmente adatto alle mie caratteristiche ed il mio ottimo stato di forma mi ha consentito di staccare tutti i rivali sulla difficile salita finale.” Domani, sabato 10 agosto, doppia fatica per i 115 atleti in gara con la disputa della Tricesimo-Trivignano Udinese di 86 chilometri, e con la cronometro individuale di 11,5 chilometri a Clauiano, che nei primi anni 2000 è entrato a fare parte del “Club Borghi più Belli d’Italia”.

Cycling Communication
Ufficio Stampa “46° Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia Amatori”