Ciclismo: grande cornice di pubblico alla Mediofondo

Ciclismo: grande cornice di pubblico alla Mediofondo

20 Ottobre 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 56

Questo articolo è già stato letto 101 volte!

Con un successo condito dalla presenza di circa 250 partecipanti e un eccellente spettacolo sulle strade attorno l’area Metropolitana di Bari e l’Alta Murgia, è andata in archivio positivamente la prima edizione della Mediofondo Città di Modugno.

Scommessa vinta per la Ciclo Sport Modugno e il suo presidente Giovanni Maglietti che hanno fortemente voluto una tappa del Giro dell’Arcobaleno a Modugno e che ha permesso a tanti cicloamatori da tutta la Puglia e dalle regioni limitrofe di onorare questa manifestazione nuova di zecca nel panorama ciclistico amatoriale del Sud Italia.

La corsa è filata via sulla distanza di 120 chilometri con una leggera selezione del gruppo sulle salite della Madonna di Mellitto, della panoramica di Cassano delle Murge e dell’osservatorio astronomico ad Acquaviva delle Fonti ma con un entusiasmante arrivo in volata il vincitore assoluto è stato Luigi Maria Di Cosola (Team Eurobike) che ha avuto la meglio per pochissimi centimetri su Ciro Greco (Posia Team), terzo Antonio Dambrosio in forza al GS I Love Bike Altamura.

Al femminile prestazione sopra le righe di Roberta Lanzilotti (Carbinia Bike) che ha dominato nettamente la quota rosa davanti a Patrizia Bitetti (Team Murgia Bike Santeramo), Rosa Colasuonno (Pedale Elettrico), Antonella Tria (Asd Amatori Putignano) e Nadia Maria Ferron (Ciclo Sport Modugno).

Oltre a Di Cosola (master 1), Greco (élite sport) e Lanzillotti (master donna), primati di categoria ad appannaggio di Carmine Pecorelli (Cicloamatori Vieste) tra i master junior, Davide Vitantonio Santoro (Pedale Elettrico) tra i master 2, Vito Mastrandrea (UPJ Taranto) tra i master 3, Michele Laddomada (Asd Bikemania) tra i master 4, Matteo Bodinizzo (Cicloamatori Vieste) tra i master 5, Francesco Musci (MM Bike Andria) tra i master 6, Giuseppe Giannuzzi (Tecnobike Putignano) tra i master 7, Vito Antonio Porzio (Asd Bikemania) tra i master 8 e Michele Piacquadio (Maniga Paracycling) tra gli MC paralimpici.

Il comitato organizzatore si ritiene soddisfatto di questa prima della nuova versione della Mediofondo Città di Modugno e sta puntando diritto a quella del 2020 con l’auspicio di puntare a una cospicua partecipazione di atleti: “La mediofondo è il suggello di un grandissimo obiettivo – spiega Giovanni Maglietti, responsabile dell’organizzazione – ovvero quello di dimostrare le capacita’ organizzative di una piccola Asd che, con il cuore e passione, è riuscita a realizzare una gara ciclistica di altissimo livello. Un immenso ringraziamento va all’amministrazione comunale di Modugno rappresentata dal sindaco Nicola Magrone e alla Polizia Locale guidata dal comandante Angelo Di Turi. Sono state messe in campo tutte le forze a disposizione per garantire ai ciclisti un arrivo all’interno della città di Modugno in estrema sicurezza. Un ringraziamento particolare va all’Avis Modugno e ai suoi rappresentanti Massimo Angiulli ed Elisabetta Tomasicchio che hanno collaborato fattivamente alla messa in sicurezza di tutto il tracciato. Da non dimenticare la gentile collaborazione della Polizia Locale dei comuni di Grumo Appula, Turitto, Cassano delle Murge, Santeramo in Colle, Acquaviva delle Fonti, Adelfia e Bitritto”.

Un pool di sponsor (Galtieri Spa, Casa Milo, Divella Spa, Le Naturelle, Nino Battista Caffe, Pizzeria Settebello, Paolo Martino Parrucchiere, Grandolfo – Olio Extravergine Di Oliva, Farmacia Curci, Mongelli Gomme, Associazione Servizi Imprese – Cna Modugno e Tc Srl) ha consentito la realizzazione di questa prima mediofondo che fisserà a breve la nuova data di svolgimento.

Classifiche complete su Icron al link https://www.icron.it/newgo/#/classifica/2019213

Luca Alò