Ciclismo: Spes Alberobello, grandi soddisfazioni sulle due ruote

Ciclismo: Spes Alberobello, grandi soddisfazioni sulle due ruote

21 Agosto 2018 0 Di puntoacapo

Hits: 7

Questo articolo è già stato letto 742 volte!

Due impegni organizzativi di rilievo per la spes Alberobello che ha dato il meglio di sé nei due appuntamenti ravvicinati di fine luglio ed inizio agosto con il ciclismo amatoriale su strada in seno al Cicloamatour.

Il 29 luglio scorso si è svolta la Coppa San Marco nell’omonima contrada di Locorotondo che ha riscosso il consueto successo di partecipanti con 120 corridori al via e con la novità dello spostamento della gara al tardo pomeriggio: un dettaglio molto apprezzato dagli atleti e dagli addetti ai lavori per evitare le temperature torride di metà mattinata.

La corsa è stata tutta nel segno di Bartolomeo Lucarelli (Pedale Elettrico) che ha fatto da solo per andarsi a prendere la vittoria davanti a Antonello Cardone (Ciclisport 2000 Focus Bike Team) e Ambrogio Quaranta (Piconese Melendugno). Oltre ai già citati Lucarelli (Pedale Elettrico), Cardone (élite sport) e Quaranta (master 4), primati di categoria per Giuseppe Navedoro (Pedale Elettrico) tra i master 4, Bartolomeo Giorgio (Losacco Magaletti Bike) tra i master 6, Davide Santoro (Ciclisport 2000 Focus Bike Team) tra i master 2, Biagio Palmisano (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano) tra i master 5, Antonio D’Aversa (Carbinia Bike Carovigno) tra i master 7, Davide Vito Stasi (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra i paralimpici, Caterina Bello (Ciclisport 2000 Focus Bike Team) tra le élite master donna, Davide Calabrese (Upj Taranto) tra i master junior, Cosimo Scarano (Pedale Massafra) tra i master 8 e Carmen Alabrese (Bikemania Asd) tra le master donna 1.

Una settimana dopo, domenica 5 agosto, è stata la volta della Coppa Madonna del Rosario nello scenario di Coreggia alle porte della città alberobellese per un altro grande spettacolo in aperta campagna e tra i muretti a secco onorato dai 136 atleti ai nastri di partenza.

A presentarsi per primo sulla linea del traguardo è stato Ciro Greco (Piconese Melendugno – 1°élite sport) che ha avuto la meglio su Ambrogio Quaranta (Piconese Melendugno – 1°master 4), Salvatore Solina (Team Calcagni), Domenico Curci (Alè Cipollini – 1°master 3), Francesco Curto (Piconese Melendugno – 1°master 1), Luigi Caputi (MM Bike Andria – 1°master 2), Oronzo Calabretti (Ciampino Bike – 1°master 5), Lorenzo Ingrosso (Ciclistica Vernolese – 1°master 6),  Antonio D’Aversa (Carbinia Bike – 1°master 7), Cosimo Vito Scarano (Pedale Massafra – 1°master 8) Davide Vito Stasi (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro – 1°MC paralimpica).  Tra le donne in ottima evidenza Caterina Bello (Ciclisport 2000 Focus Bike Team – 1°élite master donna), Flavia Pierri (Airone Leo Constructions – 1°master donna 2) e Carmen Calabrese (Bikemania Asd  1°master donna 1).

Sale l’attesa per l’altro evento casalingo di domenica 26 agosto in pieno centro ad Alberobello: la sesta edizione del Trofeo Sylva Arboris Belli-Memorial Ginetta Ruggieri che sta riscontrando grande interesse a livello extra-regionale alla luce delle due squadre marchigiane ed una abruzzese che risultano già iscritte oltre alle compagini regionali pugliesi sempre pronte ad onorare questa classica che ripropone il collaudato format dello scorso anno con gli esordienti e i giovanissimi nel pomeriggio di domenica prossima. “Cresce l’entusiasmo del nostro team corroborato dall’adrenalina e dall’emozione del dover correre in casa. Lo spettacolo è assicurato e non vediamo l’ora di fare del nostro meglio” spiega Rino Perta, presidente del sodalizio ciclistico spessino.

 

Luca Alò