Calcio: E. Monterotondo-Anzio 4-1

Calcio: E. Monterotondo-Anzio 4-1

22 Dicembre 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 129

Questo articolo è già stato letto 292 volte!

ERETUM MONTEROTONDO: Baldoni, Palmerini, Ranieri, Sganga (44’st M. Tiscione), La Rosa, Pasqui, Bornivelli, Mastrantoni, Trincia (36’st Dioguardi), Fabrizi (32’st Pecorari; 44’st Cirulli), Lelli (37’st G. Tiscione). A disp. Federici, Filoia, Pastore, Fioravanti. All. Gregori

ANZIO: Rizzaro, Pangallo (32’pt Scruci), Lommi, Marino, Pucino, Poltronetti, Giordani, Martinelli (16’st D’Amato), Camilli (31’st Ronci), Visone (16’st Ludovisi), Florio (15’st Murasso). A disp. Trombetta, La Monaca, Ippoliti, Di Magno. All. Guida

ARBITRO: Pica di Roma 1

ASSISTENTI: Camilli e Palmieri di Roma 1

MARCATORI: 16’pt La Rosa (E); 14’st, 26’st Trincia (E); 34’st Sganga (E); 47’st rig. Giordani (A)

NOTE – Ammoniti: Martinelli, Visone, Lommi, Poltronetti, Pasqui. Angoli: 5-6. Recupero: 0’pt; 2’st

L’Anzio chiude il 2019 con una sconfitta per 4-1 sul campo dell’Eretum Monterotondo. Di La Rosa nel primo tempo, Trincia (doppietta) e Sganga le reti dei padroni di casa, con Giordani a siglare il gol della bandiera su rigore in pieno recupero.

MONTEROTONDO – Nell’Anzio c’è l’esordio dal primo minuto per Pangallo, fin qui impiegato sei volte in campionato, ma sempre partendo dalla panchina; torna in campo dopo l’infortunio Visone. Panchina per Murasso, arrivato in prestito dall’Aprilia nella giornata di ieri.

In una gara condizionata da vento (nel primo tempo) e pioggia (nella ripresa), è l’Anzio a rendersi pericoloso in avvio con la punizione dal limite parata da Camilli. Dopo una parata di Rizzaro su Trincia al 9’, gli eretini passano in vantaggio con La Rosa al 16’, bravo a risolvere in proprio favore un batti e ribatti in area. Rizzaro evita il raddoppio sul gran tiro di Fabrizi al 35’ mentre sul fronte opposto, Baldoni si oppone alla conclusione del neo entrato Scruci e Camilli, servito da Florio, spedisce a lato di poco.

Nella ripresa Bornivelli sfiora il raddoppio dopo appena 2’, raddoppio che arriva comunque al 59’: azione dello stesso Bornivelli a destra, palla per Mastrantoni che a sua volta mette a segno per Trincia, che deve soltanto appoggiare in gol da due passi. Al 71’ il terzo gol eretino, su un’azione viziata da un tocco di mano di Pasqui che poi innesca ancora Mastrantoni il cui assist vincente viene raccolto da Trincia. La reazione dell’Anzio è affidata al tiro di Marino al 76’ ma tre minuti più tardi arriva il quarto con gol, con Trincia che ruba palla a sinistra e serve a Sganga il pallone del quattro a zero. In pieno recupero Giordani, su calcio di rigore, rende meno amaro il passivo.



ASD ANZIO CALCIO 1924