Giro d’Italia 2019: 14/a tappa, Carapaz si prende tappa e maglia

25 Maggio 2019 0 Di Elia Modugno

Hits: 53

Questo articolo è già stato letto 507 volte!

Tra i due litiganti il terzo gode, è proprio il caso di dirlo al Giro d’Italia. Nella 14/a tappa della corsa rosa, da St.Vincent a Courmayeur con ben cinque GPM, il protagonista assoluto è stato l’ecuadoriano Richard Carapaz. Il ciclista sudamericano con un’azione decisa sul Colle San Carlo è scappato via dal gruppo dei big e, approfittando anche dello stallo tra Roglic e Nibali, è andato via fino all’arrivo prendendosi non solo la vittoria di tappa, ma anche la maglia rosa con un piccolo vantaggio su Roglic.

Carapaz non è una novità per il Giro. Lo scorso anno infatti diede spettacolo nella battaglia con il colombiano Miguel Angel Lopez per il terzo posto e la maglia di miglior giovane. Quest’anno invece aveva già vinto la tappa di Frascati con uno scatto nel finale. Domani indosserà la maglia rosa e sarà il primo ecuadoriano a vestirla nella storia della celebre corsa.

In classifica generale resta chiaramente tutto aperto. Jan Polanc abdida come da previsione, mentre Roglic e Nibali sono pronti a darsi battaglia con un terzo incomodo che si aggiunge in questa lotta. Giulio Ciccone resta in testa nella classifica degli scalatori con ben cento punti di vantaggio su Carapaz. Il russo Pavel Sivakov è il miglior giovane, ma dietro Miguel Angel Lopez è a soli 35’’. Domani il Giro partirà da Ivrea e poi lascerà il Piemonte per arrivare a Como. Previste due salite di seconda categoria (Madonna del Ghisallo e Colma di Sormano), poi un terza categoria (Civiglio) a 9 km dal’arrivo. Possibile spazio per una fuga.

Classifica generale

  1. Carapaz
  2. Roglic 7’’
  3. Nibali 1’47’’
  4. Majka 2’10’’
  5. Landa 2’50’’
  6. Mollema 2’58’’
  7. Polanc 3’29’’
  8. Sivakov 4’55’’
  9. Yates 5’28’’
  10. Lopez 5’30’’