Calcio: Juniores Nazionale, Latina-Flaminia 2-2

Calcio: Juniores Nazionale, Latina-Flaminia 2-2

22 Febbraio 2020 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 114

Questo articolo è già stato letto 315 volte!

Di Giorgio Zanirato

LATINA: Gallo, Prezioso, Signorello, Mollo, Menichelli, Marcucci (48’st Salvador), Di Girolamo (7’st Cucciardi), Cicatiello (20’st Esposito), Franchini, Formica, Bono. A disp: Iacobucci, De Lucia, Lombardi, Bigolin, Montagna. All. Carlo Graziano

FLAMINIA: E. Rizzo (1’st Fasanari), Merloni, Bravini, Cesetti, Aloisi, Buffolino (21’st Paun), Zannetti, Masotti (39’st Bote), S. Rizzo, Mignone, Bangoura. A disp: Coracci, Ciambotti, Corazza, Giovannetti, Bica. All. Fabio Tocci

ARBITRO: Nicotera di Aprilia

ASSISTENTI: Gelfusa e Masiello di Latina

MARCATORI: 20’pt Formica (L); 32’pt Bono (L); 5’st S. Rizzo (F); 26’st Mignone (F)

NOTE: Spettatori 100 circa. Ammoniti: Bono, Buffolino, Zannetti, Cucciardi, Mollo, Franchini. Angoli: 5-2. Recupero: 0’pt; 5’st

LATINA (LT) – Termina in parità il confronto disputato all’Ex Fulgorcavi di B. go Piave, fra i padroni di casa del Latina ed i civitonici della Flaminia. Confronto bello da seguire, con molteplici colpi di scena.

Nerazzurri più incisivi nella prima frazione di gioco: fra l’8′ ed il 15′, infatti, la formazione di Graziano confeziona due palle goal non sfruttate a dovere: nel primo caso Formica serve un assist d’oro a Bono che incredibilmente calcia addosso ad E. Rizzo; sulla ribattuta, Menichelli spara oltre il montante trasversale della porta ospite. Qualche istante più tardi, è dai piedi di Bono che nasce l’assist per Franchini che, in acrobazia, non inquadra lo specchio della porta avversaria. Il goal è però nell’aria e giunge puntuale al 20′: lancio in profondità per Formica, scattato in posizione di sospetto fuorigioco (non ravvisato dalla terna); l’attaccante pontino entra in area e di destro fulmina Rizzo, portando il Latina in vantaggio. Flaminia frastornata dal veemente inizio di gara dei padroni di casa; la formazione di Tocci è incapace di opporre le giuste contromisure offensive, pur non disputando un primo tempo negativo, ma comunque va all’intervallo sotto di due reti: il raddoppio, giunto al 32′, porta la firma di Bono. L’attaccante è lesto a ribadire in rete con un facile tap-in a porta sguarnita su assist di Signorello. Rete che arriva sugli sviluppi di un calcio piazzato.

La svolta del match arriva negli spogliatoi, dove sicuramente l’esperto tecnico ex Tor Tre Teste ed Arezzo (fra le altre) avrà certamente saputo “toccare le corde giuste” dal punto di vista motivazionale nei suoi ragazzi: il passivo di 2-0, dopo una partita persa malissimo nel turno precedente, contro il Monterosi, avrebbe potuto pesare come un macigno sulla testa dei giocatori della Flaminia. Ed invece la squadra che torna in campo è completamente trasformata; Fasanari prende il posto di un E. Rizzo colpito duramente in azione di gioco da un avversario e rischia in avvio di ripresa, sul tentativo (fallito non di molto) da parte di Bono. La squadra di Tocci gioca però decisamente meglio in questa seconda frazione e già al 5′ riesce a ridurre le distanze, grazie al tap-in vincente di S. Rizzo, su assist di Masotti.

Il pareggio dei civitonici arriva al 26′, direttamente su calcio piazzato, battuto da Mignone. Nel finale di gara, prima Bono e poi Formica mancano l’appuntamento con il goal vittoria: a Latina finisce quindi 2-2; un’occasione persa per i ragazzi di Graziano per poter agganciare finalmente la zona playoff, comunque ancora alla portata dei nerazzurri. Di contro, è dal secondo tempo pontino che deve ripartire la stagione dei rossoblù viterbesi, per grinta e mentalità: sabato al “Madami” arriva il Pomezia, una sfida da vincere per provare a recuperare qualche posizione in classifica nel finale di stagione.