Calcio: Vulpiani, dà l’addio al calcio giocato

Calcio: Vulpiani, dà l’addio al calcio giocato

24 Giugno 2020 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 890

Questo articolo è già stato letto 1122 volte!

Di Giorgio Zanirato

Nell’era social di questi tempi, in molti esprimono idee ed opinioni grazie ad una tastiera. Il comunicato “redatto” dalla persona di cui stiamo parlando, però, lascia tutti noi appassionati calciofili decisamente tristi e sbigottiti. Luca Vulpiani ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo, almeno per quanto riguarda il calcio regionale. La sua è un’uscita di scena che fa sensazione, perché un calciatore come lui è davvero “merce rara” da incontrare. E’ certamente una notizia che provoca uno shock importante, per chi (come il sottoscritto) ha imparato a conoscerlo e ad apprezzarne le qualità tecniche fin dalle giovanili, in quella Tor Tre Teste che resterà per sempre la nostra squadra da sogno (ora le cose sono decisamente cambiate, ndr).

Tanti anni a seguirne le vicende, sparse fra i campi di Eccellenza e Promozione (Boreale, Guidonia, S. Angelo Romano, Ciampino fra le altre nel suo curriculum) dopo quel memorabile scudetto Juniores del 2008: il rettangolo verde vede andar via uno dei più forti giocatori di sempre, un talento esemplare soprattutto a livello di comportamento in campo (mai una parola fuori posto, proteste sempre contenute). Negli ultimi due anni prima la scelta “di cuore” sposando il progetto calcistico sociale dei SORDI di Guidonia e poi la chiusura nella squadra dove figuravano già due componenti della famiglia Vulpiani, ovvero suo fratello Alessio e suo papà Fabio (storica gloria della Salernitana in C1 nei primi anni ’80), ovvero il Setteville Caserosse, partecipante al torneo di Prima Categoria.

Il calcio regionale perde un sicuro protagonista, leader indiscusso in campo e fuori, ma si sa che la vita non è fatta di solo questo. A 30 anni è lecito programmare “il dopo” ed il nostro Luca avrà certamente pensato a cosa fare “da grande”. Peccato, perché avremmo raccontato volentieri ancora le gesta sportive di questo grande Campione, ma non significa che non lo rivedremo più, anzi lo seguiremo da vicino in ogni sua iniziativa futura.

CI MANCHERAI IN CAMPO “VULPIO”!