Mondiali Nuoto 2019: assegnate le prime medaglie nel fondo e nei tuffi

13 Luglio 2019 0 Di Elia Modugno

Hits: 24

Questo articolo è già stato letto 123 volte!

Di Elia Modugno

Gwanju in Corea del Sud sono state assegnate le prime medaglie ai Campionati Mondiali riservati agli sport natatori.  

Il nuoto in acque libere ha esordito con la 5 km maschile dove ha trionfato l’ungherese Kristóf Rasovszky, già campione europeo lo scorso anno a Glasgow. Il magiaro ha trionfato davanti al francese Logan Fontaine. Bronzo per il canadese Eric Hedlin. Per l’Italia c’è il quinto posto di Domenico Acerenza, mentre Marcello Guidi ha terminato in 17/a posizione.  

Nei tuffi è ancora la Cina a fare la voce grossa con gli ori di Chen Yiwen nel trampolino femminile da un metro e della coppia Lian Junjie-Si Yajie nel sincronizzato misto nella piattaforma da 10 metri. La giornata potrebbe concludersi con un terzo titolo iridato perché nel trampolino sincronizzato maschile da tre metri sono favoriti Cao Yuan-Xie Siyi. Non è stata una giornata brillante per i colori azzurri; Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci falliscono la qualificazione in finale nel trampolino da tre metri. Maicol Verzotto e Noemi Batki chiudono sesti nella piattaforma da 10 metri. Elena Bertocchi non riesce a ripetere il terzo posto di Budapest e finisce settima nel trampolino da un metro. 

Assegnato il primo titolo iridato anche nel nuoto sincronizzato con la russa Kolesnichenko prima nel solo tecnico. Sesta l’azzurra Linda Cerruti.