Canottaggio: Scatta il primo raduno  nazionale del nuovo anno

Canottaggio: Scatta il primo raduno nazionale del nuovo anno

7 Gennaio 2021 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 58

Questo articolo è già stato letto 126 volte!

ROMA– Con il primo raduno dell’anno per il Gruppo Olimpico, che prende il via quest’oggi e si protrarrà sino al 24 gennaio prossimo, riparte il percorso preparatorio delle nazionali azzurre in vista degli appuntamenti clou della stagione, le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokyo 202ONE. Il Direttore Tecnico Francesco Cattaneo ha infatti convocato la Nazionale maggiore per il primo raduno valutativo 2021, che si svilupperà in contemporanea in due sedi, Sabaudia e Piediluco. La Nazionale Paralimpica, invece, sarà impegnata nel primo collegiale di categoria dal 15 gennaio e fino al 21 presso il Centro di Preparazione Olimpica e Paralimpica di Piediluco. Complessivamente saranno 68 gli atleti azzurri convocati (51 appartenenti alle categorie Senior e PL, 17 a quella Pararowing) che saranno agli ordini del Direttore Tecnico Cattaneo e del suo staff tecnico. Di seguito l’elenco dei convocati, raggruppati per sede del raduno:

SABAUDIA, 7 GENNAIO-24 GENNAIO 2021
SENIOR MASCHILI E FEMMINILI: Aisha Rocek (Carabinieri-SC Lario), Stefania Gobbi (Carabinieri-SC Padova), Gennaro Di Mauro, Valentina Iseppi, Chiara Ondoli, Carmela Pappalardo, Bruno Rosetti, Ludovica Serafini (CC Aniene), Matteo Lodo, Luca Rambaldi, Simone Venier, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Clara Guerra (Fiamme Gialle-CC Pro Monopoli), Andrea Panizza (Fiamme Gialle-Moto Guzzi), Giacomo Gentili (Fiamme Gialle-SC Bissolati), Alessandra Montesano (Fiamme Gialle-SC Eridanea), Luca Chiumento (Fiamme Gialle-SC Padova), Matteo Castaldo, Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Kiri Tontodonati (Fiamme Oro-CUS Torino), Davide Mumolo (Fiamme Oro-SC Elpis), Stefania Buttignon (Fiamme Oro-SC Timavo), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Veronica Lisi, Simone Martini, Alessandra Patelli (SC Padova).
PESI LEGGERI MASCHILI E FEMMINILI: Stefano Oppo (Carabinieri), Valentina Rodini (Fiamme Gialle-SC Bissolati), Pietro Ruta (Fiamme Oro), Federica Cesarini (Fiamme Oro-SC Gavirate), Niels Torre (SC Viareggio).

PIEDILUCO, 7 GENNAIO-24 GENNAIO 2021
SENIOR MASCHILI E FEMMINILI: Benedetta Faravelli (Carabinieri-SC Esperia), Laura Meriano (Carabinieri-SC Garda Salò), Khadjia Alajdi El Idrissi, Veronica Bumbaca (CUS Torino), Mario Paonessa (Fiamme Gialle), Jacopo Frigerio (Fiamme Gialle-SC Lario), Leonardo Pietra Caprina (Fiamme Gialle-CC Aniene), Alfonso Scalzone (Fiamme Gialle-RYCC Savoia), Enrico D’Aniello (Fiamme Oro), Giorgia Pelacchi (Fiamme Rosse-SC Lario), Vincenzo Abbagnale, Luca Parlato (Marina Militare), Cesare Gabbia (Marina Militare-SC Elpis), Salvatore Monfrecola, Aniello Sabbatino (RYCC Savoia), Davide Comini, Matteo Della Valle (SC Moltrasio), Davide Verità (SC Monate), Elena Armeli, Emanuele Gaetani Liseo (SC Telimar).

PIEDILUCO, 15 GENNAIO-21 GENNAIO 2021
CATEGORIA PR1 MASCHILE: Giuseppe Di Lelio (SC The Core), Massimo Spolon (SC Gavirate), Giovanni Zeni (SC Flora). CATEGORIA PR1 FEMMINILE: Anila Hoxha (CUS Torino), Laura Morato (SC Armida).
CATEGORIA PR2 MASCHILE: Gianfilippo Mirabile (SS Murcarolo), Daniele Stefanoni (CC Aniene). CATEGORIA PR2 FEMMINILE: Chiara Nardo (SC Padova).
CATEGORIA PR3 MASCHILE: Lorenzo Bernard (SC Armida), Andrea Bozzato (SC Gavirate), Alessandro Alfonso Brancato (RYCC Savoia), Giacomo Perini (SC Rumon). CATEGORIA PR3 FEMMINILE: Maryam Afgei (SC Sebino Lovere), Lorena Fuina (SC Rumon), Greta Elizabeth Muti (SC Olona), Cristina Scazzosi (SC Lago d’Orta), Ludovica Tramontin (CC Aniene).

LEGENDA PARAROWING
PR3: l’atleta utilizza tutto il corpo: gambe, tronco e braccia. Appartengono a questa categoria atleti ed atlete non vedenti, amputati ad un arto o con altre minime disabilità fisiche.
 
PR2: l’atleta utilizza solo il tronco e le braccia. Appartengono a questa categoria gli atleti e le atlete che non hanno l’uso delle gambe o gli amputati a tutti e due gli arti inferiori
 
PR1: l’atleta utilizza solo le braccia e le spalle. Appartengono a questa categoria tutti gli atleti e le atlete che hanno subito lesioni alla colonna vertebrale e compromesso l’uso delle gambe e del tronco.