Nuova Virtus (calcio, I cat.), il vice presidente Botti: «Il futuro? Non faremo mai salti nel buio»

Nuova Virtus (calcio, I cat.), il vice presidente Botti: «Il futuro? Non faremo mai salti nel buio»

29 Maggio 2018 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 3

Questo articolo è già stato letto 484 volte!

Marino (Rm) – Concluse le fatiche ufficiali da poco meno di dieci giorni, la Nuova Virtus sta già guardando al futuro. E’ il vice presidente Matteo Botti a fare il punto della situazione in casa marinese. «Sulla vecchia stagione ha già detto tutto il presidente Claudio Barbaria in una “lettera aperta” diffusa la scorsa settimana. Il secondo posto finale della Prima categoria alle spalle dell’Alberone è stato certamente un ottimo risultato, confacente alle aspettative di inizio stagione: ci sarebbe piaciuto vincere il campionato, ma ciò non è stato possibile per una serie di vicissitudini che hanno condizionato il torneo. Ora attendiamo qualche buona notizia nelle prossime settimane». Il riferimento, ovviamente, è al possibile ripescaggio in Promozione di cui la Nuova Virtus potrebbe godere in virtù dell’ottimo piazzamento ottenuto. «Dobbiamo attendere qualche giorno, magari la situazione sarà più chiara attorno alla metà di giugno quando la post-season delle varie categorie sarà terminata del tutto – rimarca Botti – Se questo condizionerà la nostra programmazione? Non vedo grandi problemi, ci faremo trovare pronti in ogni caso». D’altronde il nuovo corso societario della Nuova Virtus sembra poggiare su basi solidissime. «Mantenere la parola data è un aspetto fondamentale del nostro impegno nel mondo del calcio: non faremo mai salti del buio, ma sempre il passo secondo le nostre possibilità. Non facciamo sport per fini di lucro e non vogliamo che questo impegno diventi un boomerang, ma desideriamo andare al campo in un ambiente di totale serenità e di grande armonia». Sintonia che lega il presidente Barbaria al suo vice Botti. «Con Claudio ci conosciamo da oltre quindici anni e il nostro è un rapporto di grande amicizia: ci si confronta su tutto e ognuno ha ben delineate le sue competenze – dice Botti -. Per quanto riguarda me, sono stato già altre volte nel mondo del calcio dilettante, ma per motivi lavorativi non avevo mai svolto un ruolo dirigenziale diretto. Questo sport, comunque, rappresenta una grande passione e così ho deciso di ricoprire la carica di vice presidente qui alla Nuova Virtus».