Pallavolo femminile: La Giò Volley non ci sta. Il Presidente Malfatti fa chiarezza sulle osservazioni del Comune

Pallavolo femminile: La Giò Volley non ci sta. Il Presidente Malfatti fa chiarezza sulle osservazioni del Comune

19 Maggio 2019 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 58

Questo articolo è già stato letto 348 volte!

Dopo aver letto quanto dichiarato dal Sindaco di Aprilia Antonio Terra e dall’Assessore con delega allo Sport Luana Caporaso, la Giò Volley Aprilia, nella persona del Presidente Claudio Malfatti, risponde punto su punto alle osservazioni arrivate dal Comune:

1) Nessun fulmine a ciel sereno: «Abbiamo parlato per ben due mesi, vista la posizione di classifica e la vittoria del Campionato di Sere B1 con tre giornate di anticipo, su come poter disputare la Serie A ad Aprilia. Sono stati fatti colloqui e tavoli di confronto con il Sindaco Antonio Terra, il Vice Sindaco Lanfranco Principi, il Presidente del Consiglio Comunale Pasquale De Maio, l’Assessore Luana Caporaso e con la ditta da noi incaricata, la Plastex di Cisterna, che però non hanno portato a nessun risultato nei tempi consoni alla presentazione della documentazione riguardante l’impianto necessaria ad iscriversi ed essere in regola alle norme della Lega Serie A».

2) Cofinanziamento del palazzetto: «Non possiamo di certo pensarci noi. Ben venga il contributo per la riqualificazione della struttura di Via Pergolesi, al di la della categoria che andremo a disputare. Anche perché si tratta di una struttura ventennale che necessita di opere manutentive straordinarie».

3) Firma convenzione: «Ci tengo a sottolineare che abbiamo firmato da circa dieci giorni la convenzione inerente al bando di due anni fa. Questo atto, tuttavia, riguarda il solo pallone tensostatico di Via Pergolesi. La firma è arrivata dopo vari solleciti da parte nostra, ricevendo la convocazione dell’architetto Pennini solo il mese scorso. Oltretutto, ci siamo trovati di fronte una convenzione decennale e non trentennale come garantito. Situazione che ci avrebbe permesso di trovare Sponsor per investimenti di più ampia portata su Via Pergolesi».

4) Disponibilità impianti presenti in altri Comuni: «Voglio precisare che avevamo già presentato noi richiesta formale al Comune di Latina, per il tramite del Comitato Fipav di Latina, per il Palabianchini, attualmente però in fase di ristrutturazione. Attraverso il point Giò Volley Volley Academy Pomezia, abbiamo fatto richiesta al Comune di Pomezia per la disponibilità di strutture, senza però trovare riscontri in merito. Per ciò che riguarda Cisterna, la possibilità ci è stata presentata dal Sindaco Terra solo il giorno dopo il nostro comunicato ufficiale. E comunque non c’era nulla di certo, oltre ad essere fuori tempo come già spiegato più volte in precedenza».

5) Appuntamento non concordato con l’Assessore Caporaso: «Al contrario di quanto asserito dal Comune di Aprilia, nessun esponente della Giò Volley ha mai mancato appuntamenti istituzionali od ufficiali. Per la giornata di lunedì 13 maggio non ci risulta nessun invito formale ad incontri riguardanti argomenti di nostra pertinenza».

 

«Sono rammaricato di quanto ulteriormente accaduto – conclude il Presidente della Giò Volley Aprilia Claudio Malfatti – e dover essere qui addirittura a giustificarci. Innanzitutto come cittadino nativo di Aprilia. In secondo luogo, come Presidente di una società sportiva che si prodiga per il raggiungimento di risultati sportivi di alto livello, lesa dalle dichiarazioni dell’Amministrazione Comunale. Mi auguro ci si inizi a concentrare sulla definizione del palazzetto pubblico che permetta a tutte le società sportive di Aprilia di svolgere gare di livello nazionale. E di iscriversi ai campionati meritatamente vinti sul campo, viste le esigenze del popolo e dei tantissimi sportivi apriliani. Sono certo di aver chiarito definitivamente il nostro dramma riguardante gli impianti sportivi, che cozza pesantemente con il nostro slogan: il piacere di vivere lo sport».

 

Ufficio Stampa Giò Volley Aprilia