Pallavolo: la Giò Volley Aprilia suona la nona sinfonia

Pallavolo: la Giò Volley Aprilia suona la nona sinfonia

23 Febbraio 2019 0 Di Elia Modugno

Hits: 96

Questo articolo è già stato letto 660 volte!

La Giò Volley  supera in rimonta Santa Teresa e centra la nona vittoria consecutiva, legittimando per l’ennesima volta il primato in classifica. Dopo due set equilibrati, il team del presidente Claudio Malfatti ha mostrato la propria superiorità, imponendosi con i seguenti parziali: 21-25, 27-25, 25-19, 25-12. Dimenticato dunque l 3-0 subito all’andata, le ragazze di Nino Gagliardi sono state abili a riemergere dopo un primo set negativo ed un secondo parziale giocato punto a punto fino alla fine. Trascinate da Liguori in attacco, Sestini e compagne hanno conquistato altri tre punti pesanti per la classifica: la Giò Volley è prima a quota 36 punti dopo 14 gare disputate, con 8 punti di vantaggio sulla seconda, Fiamma Torrese.   

IL MATCH –    L’inizio gara premia le pontine che, trascinata da Liguori, riescono a stare davanti fino all’8-7. Santa Teresa è precisa in battuta e difende ogni pallone: così la Giò Volley deve inseguire 12-18. Lestini domina sottorete, trascinando le siciliane alla vittoria del parziale, terminato 21-25. Il secondo set inizia con un rosso nei confronti della Giò Volley. Il  sestetto di Giandomenico ne approfitta e vola sullo 0-3. La reazione delle apriliane non si fa attendere e si palesa con un break di 15-7, grazie agli ace di Borelli. Le ospiti non mollano e trascinate Lestini, ricuciono lo strappo riaprendo di fatto il parziale, 21-21. La lotta punto a punto finale premia la Giò Volley, che annulla due set point alle avversarie, prima di chiudere 27-25. Dopo due set difficili, il sestetto di Gagliardi continua a soffrire anche nel terzo set, con Santa Teresa che allunga subito sul 10-14. Dopo il time out del tecnico pugliese, è Cerini a prendere per mano la squadra con il suo servizio: il punteggio cambia improvvisamente, con le pontine avanti 17-10. È il break decisivo che consente al team del presidente Malfatti di conquistare il set, 25-19. Senza storie il successivo parziale, dominato dalla Giò Volley che dal 7- 7 inizia a macinare punti senza sosta. È un monologo che si chiude con un pesante 25-12.

POST PARTITA –  A fine gara coach Gagliardi ha esternato le sue sensazioni su questa sfida: “Nel complesso non è stata una gran partita da parte nostra. Abbiamo commesso troppi errori che non sono da noi. Bisogna ammettere che siamo usciti da una fossa molto profonda. La partita poteva complicarsi parecchio se avessimo perso il secondo set. Poi siamo riusciti ad aggiustare alcune situazioni ma è chiaro che dobbiamo sistemare alcune cose e rivedere bene diverse situazioni he non ci sono riuscite come volevamo. C’è da dire che dall’altra parte della rete c’era un’ottima squadra. Sono tre punti pesanti rispetto all’andata e ce li teniamo stretti. Ora dobbiamo recuperare le energie e qualche infortunata. Abbiamo una settimana di pausa per preparare al meglio la trasferta di Cerignola”. Felice per il successo ottenuto anche Deborah Liguori che ha aggiunto : “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Siamo partite un po’ contratte e disordinate e loro ne hanno approfittato, giocando la loro pallavolo. Poi nel secondo abbiamo cambiato ritmo e marcia.  Siamo tornate a giocare ai nostri livelli, facendo bene le cose semplici ed abbiamo ripreso il match. Poi la partita è andata in crescendo e siamo state brave a chiudere a nostro favore questa sfida che ci regala altri tre punti per inseguire il nostro sogno. Sappiamo che tutte giocheranno agguerrite contro di noi, ma vogliamo continuare a lavorare duro e non molleremo fino alla fine”. Rammarico coach Giandomenico ha ammesso: “Peccato perché abbiamo avuto la possibilità di portarci sul 2-0 e non l’abbiamo sfruttata, commettendo degli errori in ricostruzione evitabili. Sapevamo che sarebbe stata dura , dal momento che questa è solo la seconda gara che disputiamo insieme, con la nuova palleggiatrice dopo il mio arrivo. Abbiamo fatto una grande prestazione nel primo set ma anche nel secondo. Chissà, con il 2-0 come sarebbe finita. Noi eravamo in fiducia e loro non riuscivano a trovare continuità nel gioco. Nel terzo e nel quarto set si è sentita un po’ di mancanza di ritmo gara e questo lo abbiamo pagato.  Certamente dobbiamo migliorare su determinati aspetti ma di fronte avevamo una squadra fortissima”.

IL TABELLINO DEL MATCH

 Giovolley Aprilia   –  Santa Teresa Volley 3-1      (21-25, 27-25, 25-19, 25-12)

Giovolley Aprilia: Cerini 10, Avellini ne, Sestini 13, Licata ne, Muzi 4, Castellucci 7, Borelli 14, Liguori 18, Garofalo,  Vittorio (L), Bianchi ne, Poggi ne, Maillaro (L) ne. All. Gagliardi.

Santa Teresa: Surace 4, Monzio, Santin 4, Buttarini, Moschella, Barbera (L) ne, Ascensao M. 8, Lestini 20, Ghezzi 2, Cassone 4, Ascensao R. 7, Lanzi (L). All. Giandomenico.

ARBITRI:  Faia e Valletta.

NOTE- Durata set: 27’, 32’, 24’, 20’ .

LE CIFRE- GioVolley: Battute sbagliate 13. Battute vincenti 9. Ric. Positiva 68% Ric. Perfetta 29%. Attacco 40%. Muri 5. Errori in attacco 11. Santa Teresa: Battute sbagliate 6. Battute vincenti 3. Ric. Positiva 50% Ric. Perfetta 20%. Attacco 34%. Muri 6. Errori in attacco 13.

Ufficio Stampa Giò volley Aprilia