Rocca Priora (calcio, U14 prov.), un altro ritorno. Maurizio Mari: «Ritrovo diversi ragazzi»

Rocca Priora (calcio, U14 prov.), un altro ritorno. Maurizio Mari: «Ritrovo diversi ragazzi»

4 Settembre 2018 0 Di Ufficio Stampa Sport Plus

Hits: 7

Questo articolo è già stato letto 618 volte!

Rocca Priora (Rm) – Sarà una delle tre squadre agonistiche della stagione appena iniziata. L’Under 14 provinciale (ex Giovanissimi fascia B) del Rocca Priora si gode gli ultimi giorni di “relax” prima dell’avvio della preparazione, fissato per lunedì prossimo. La società castellana ha affidato la panchina a una vecchia conoscenza, quel Maurizio Mari che due stagioni orsono allenò prima due gruppi del settore giovanile e poi fu chiamato al timone della Prima categoria. Dopo il ritorno sulla panchina della Juniores provinciale di Adriano Mari (solo omonimo di Maurizio), ecco un altro gradito rientro. «Sono di Rocca Priora e, anche se le mie esperienze calcistiche le ho fatte soprattutto fuori, è sempre un piacere far parte del club del mio paese. Avevo altre proposte, ma anche per motivi di lavoro ho preferito fare questa nuova avventura qui. Cercherò di dare il mio contributo e mettere a disposizione dei ragazzi la mia esperienza» sottolinea Maurizio Mari che ritroverà diversi giocatori avuti a disposizione nella sua ultima esperienza a Rocca Priora. «Due anni fa, oltre agli Allievi, ho allenato il gruppo dei 2005 nella Scuola calcio, salvo poi dover lasciare entrambe le squadre quando la società mi scelse per la panchina della Prima categoria. Di fatto ritrovo la quasi totalità di quei ragazzi, fatta eccezione per uno di loro che è finito al Frosinone. E’ chiaro che ci sarà bisogno di un profondo lavoro, in special modo sulla mentalità: in questa stagione la squadra sarà al suo primo campionato nell’agonistica e al “debutto” nelle partite 11 contro 11. L’approccio è totalmente diverso, così come i metodi di allenamento». Nella prima parte di stagione la squadra si allenerà spesso ai Pratoni del Vivaro. «Ci sono gli spazi giusti per fare il tipo di lavoro atletico che ho in mente. L’organico? Al momento forse siamo un po’ corti dal punto di vista numerico e magari si può crescere anche a livello qualitativo, ma in queste prime settimane con la società proveremo a rinforzare la rosa. La presenza della Lupa Roma (che con la serie D sarà di stanza al “Montefiore” per tutta la stagione, ndr) e in special modo di Marco Amelia (ora tecnico della squadra capitolina, ndr) potrebbe rappresentare un fondamentale aiuto in questo senso». Per ciò che concerne l’obiettivo da perseguire, l’allenatore è abbastanza chiaro: «E’ ancora presto per dare una risposta, ma non amo fare campionati anonimi e quindi cercheremo di tirare fuori il massimo da questo gruppo di ragazzi» conclude Mari.