Pallanuoto: La Roma vince il derby

Pallanuoto: La Roma vince il derby

2 Febbraio 2020 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 89

Questo articolo è già stato letto 141 volte!

Importantissima vittoria per la Roma Nuoto. Come ogni derby che si rispetti, quella tra Roma e Lazio Nuoto è una partita per cuori forti. Avvio tutto giallorosso, poi equilibrio per due tempi. Il terzo parziale sembra indirizzare i 3 punti verso i padroni di casa, ma la Lazio non molla e si porta sul pari. Emozioni a non finire negli ultimi 30” del match: Innocenzi fa esplodere il Foro Italico e porta avanti suoi. L’ultima azione della Lazio è un brivido lungo come la storia di questa eterna città: tira Soro, la palla sembra entrare ma si ferma sulla linea. Attimi concitati, poi via ai festeggiamenti: il derby è nostro!

Partenza a razzo della Roma Nuoto, che si porta subito avanti 2-0 con i gol di Faraglia e Paskovic. La tensione è già altissima in un Foro Italico gremito e la Lazio si scuote: Vitale su rigore e Giorgi riacciuffano i giallorossi. Fine primo tempo 2-2.

Nel secondo quarto solo gol in superiorità numerica. La Roma mette di nuovo la freccia, ancora con Paskovic. I biancocelesti non mollano un centimetro e ribaltano il punteggio: pareggia Vitale, poi Antonucci segna il 3-4. Niente paura: capitan Lapenna sigla il 4-4 e fa esplodere il Foro Italico giallorosso.

Dopo l’intervallo lungo, va ancora in rete il capitano giallorosso, stavolta in parità numerica: gran gol e 5-4. De Robertis su uomo in più porta di nuovo la Roma sul doppio vantaggio. Sul finire del parziale è ancora il numero 10 giallorosso a gonfiare la rete: 7-4 e boato dei tifosi romanisti. C’è ancora tempo, però, per il 7-5 di Elphick in superiorità.

Il quarto periodo comincia male per i padroni di casa. Di nuovo Elphick e Vitale riportano in parità il match per la Lazio: è l’inizio di un finale da brividi. Tantissime emozioni, pause, nervi a fior di pelle e cartellini rossi. A 29 secondi dalla fine l’uomo della provvidenza giallorossa è Claudio Innocenzi: 8-7 in superiorità. Le emozioni non finiscono qui. Ultima azione, la Lazio attacca anche con Soro. È il portiere biancoceleste a tentare il tiro da fuori, De Michelis rischia il pasticcio ma la palla si ferma sulla linea. Ora sì: è finita! Esplode il Foro Italico giallorosso, Roma ha vinto!

Queste le parole del nostro tecnico Roberto Gatto: “È stata una vittoria emozionante. I ragazzi sono stati perfetti per larghi tratti della gara, con un calo solo a inizio quarto tempo. Siamo stati molto forti di testa per rimanere sempre aggrappati alla partita. Dopo due mesi ripartire non era facile: queste partite vanno giocate con il cuore, noi lo abbiamo fatto e abbiamo vinto. Ripartiamo da qui, dalla crescita di oggi: vogliamo fare ancora meglio in futuro”.

Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, Boezi, Faraglia F. 1, Faraglia P., Tartaro, Camilleri, Paskovic 2, Lapenna 2, De Robertis 2, Spione, Innocenzi 1, Piccionetti. TPV: Roberto Gatto.

Lazio Nuoto: Soro, Ferrante, Colosimo, Elphick 2, Vitale 3, Marini, Giorgi 1, Antonucci 1, Leporale, Narciso, Provenziani, Morolli, Garofalo. TPV: Claudio Sebastianutti.

Superiorità numeriche: Roma Nuoto 4/7, Lazio Nuoto 4/9 + 1/1 rigore.

Note: espulsi l’allenatore Gatto (R) e Giorgi (L) nel quarto tempo.

Arbitri: Frauenfelder e Calabrò.

Andrea Esposito
Ufficio stampa Roma Nuoto