Scherma: quattro piazzati in Coppa del Mondo per Frascati

Scherma: quattro piazzati in Coppa del Mondo per Frascati

29 Gennaio 2019 0 Di Elia Modugno

Hits: 118

Questo articolo è già stato letto 804 volte!

Frascati (Rm) – E’ mancato solo l’acuto più importante, ma il Frascati Scherma ha appena messo alle spalle un week-end di grandissime soddisfazioni internazionali. Quattro atleti sul podio nelle prove di Coppa del Mondo di sciabola femminile e fioretto maschile e femminile. Il risultato migliore è arrivato da Saint Maur (Francia) dove Alice Volpi è arrivata ad un passo dal trionfo nella prova di fioretto: la campionessa del mondo è stata fermata in finale col punteggio di 15-12 dall’olimpionica di Rio2016, la russa Deriglazova, dopo che in semifinale aveva superato per 15-11 nel “derby in famiglia” Francesca Palumbo che si piazza terza e conquista il primo podio in Coppa del Mondo della sua carriera. In precedenza la Volpi aveva estromesso la russa Tripapina ai quarti di finale, la statunitense Dubrovich agli ottavi, la cinese Yiting ai sedicesimi e nel primo turno eliminatorio l’altra americana Partridge. Davvero splendido anche il percorso della Palumbo che ha esordito contro la polacca Lyczbinska e poi ha “messo in fila” l’ucraina Senyuta, la canadese Goldie e nei quarti di finale la russa Zagidullina con un netto 15-6. La Volpi, assieme alla compagna di allenamento Camilla Mancini, ha ottenuto poi un terzo posto anche nella gara a squadre dove l’Italia non ha brillato ma è comunque salita sul podio.

Altro continente, stessa arma e medesimo ottimo risultato: a Tokyo (Giappone), Daniele Garozzo ha ottenuto un terzo posto di tutto rispetto: fatale l’incrocio in semifinale col britannico Kruse (poi vincitore finale della gara) che si è imposto col punteggio di 15-10, mentre in precedenza il campione olimpico in carica aveva esordito con tanto “spavento” piegando 15-14 lo statunitense Olivares e poi ha superato il giapponese Suzumura, il francese Le Pechoux e ai quarti di finale il russo Arslanov col punteggio di 15-7. Tra l’altro Garozzo e gli altri azzurri hanno anche ottenuto uno splendido successo nella gara a squadre imponendosi in finale contro gli Usa per 45-43. 

Infine ottime notizie anche dalla sciabola femminile, di scena a Salt Lake City (Stati Uniti): Irene Vecchi è stata autrice di una notevole prova che l’ha portata sul terzo gradino del podio. Dopo aver affrontato la fase a gironi ed il tabellone preliminare, la toscana ha esordito nel primo turno superando la spagnola Martin-Portugues, poi ha avuto ragione di due americane (prima la Wozniak e poi la Stone) e infine ai quarti è ha piegato l’ungherese Pusztai con un emozionante 15-14 prima di arrendersi in semifinale all’altra magiara Marton con il punteggio di 15-9.
Nello scorso fine settimane si sono tenute anche le prove del circuito europeo Cadetti di fioretto (a Roma) e di sciabola (a Moedling, in Austria) senza grandi “picchi”: in pedana sono scesi nella prima arma Guia Di Russo, Ludovica Mancini, Angelica Conchiglia, Angelica Di Luzio, Mattia Raimondi, Gianmarco Gridelli, Davide Pellegrino e Valerio Vinciguerra, mentre nella sciabola hanno gareggiato Francesca Burli, Amelia Giovannelli, Riccardo Pucci, Leonardo Tocci, Lorenzo Ottaviani, Alessandro Lucarini e Giovanni Roussier Fusco.

Area comunicazione Asd Frascati Scherma