Sport invernali: biathlon straordinario. Wierer vince ad Anterselva. Terza la Vittozzi

Sport invernali: biathlon straordinario. Wierer vince ad Anterselva. Terza la Vittozzi

26 Gennaio 2019 0 Di Elia Modugno

Hits: 39

Questo articolo è già stato letto 443 volte!

Tripudio italiano ad Anterselva, tappa della Coppa del Mondo di biathlon per questo fine settimana. È l’anno azzurro per le nostre biatlete e la prova a inseguimento di oggi lo ha dimostrato: a vincere la gara sul tracciato altoatesino è stata infatti Dorothea Wierer, seconda vittoria stagionale, davanti alla tedesca Dahlmeier. A completare l’opera il terzo posto di Lisa Vittozzi. Le due ragazze terribili del biathlon italiano stanno disputando una stagione da dieci e lode e l’Italia può sognare in grande in vista dei mondiali di marzo. Risultati impensabili in passato per una disciplina dove l’Italia non ha avuto grandi tradizioni. Quindicesimo posto per la Gontier, che si è presa una piccola rivincita dopo le recenti critiche subite per la sua prestazione al tiro nella staffetta. La Wierer guida la classifica generale e quella di inseguimento seguita alle spalle in entrambe le graduatorie dalla Vittozzi. Nell’inseguimento maschile è ancora Boe a mettere i suoi sci davanti a tutti conquistando l’undicesima vittoria stagionale e mettendo una seria ipoteca sulla vittoria della Coppa del Mondo. Hofer e Windisch terminano tra i primi quindici.

Il Super G di Garmisch sulla Kandahar, valido per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile, celebra il trionfo dell’austriaca Nicole Schmidhofer, tornata al successo dopo la doppietta realizzata in Canada a Lake Louise. Le attenzioni dei tifosi italiani invece sono per il secondo gradino del podio dove troviamo un po’ a sorpresa Sofia Goggia, rientrata dall’infortunio. Una Goggia subito battagliera e pronta a scatenarsi dunque in questa seconda parte di stagione. È stata una giornata positiva per le azzurre perché ben quattro portacolori riescono a piazzarsi tra le prime dieci. Federica Brignone chiude quarta a solo dieci centesimi dal podio. Nona e decima la Bassino e la Marsaglia. Undicesimo posto per la Fanchini.

Lo slalom maschile invece ha scoperto un degno atleta pronto a contrastare il dominio assoluto di Marcel Hirscher: stiamo parlando del giovane francese Clement Noel. A una settimana di distanza dalla sua prima vittoria in carriera, avvenuta a Wengen, il transalpino ha concesso il bis a Kitzbuhel. Dietro di lui proprio sua maestà Hirscher, battuto sulle nevi di casa dopo una pessima prima manche in cui ha perso 88 centesimi. Una gara condizionata dalla forte nevicata che si è abbattuta sulla pista austriaca. Per l’Italia tre atleti tra i primi trenta: Razzoli il migliore con il 14° tempo.