Tennis: Archiviato il Mondiale studentesco

Tennis: Archiviato il Mondiale studentesco

11 Giugno 2019 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 148

Questo articolo è già stato letto 237 volte!

Vincono i ragazzi e le ragazze contro Chinese Taipei


CASTEL DI SANGRO – Non ci sono né vinti né vincitori nel campionato mondiale studentesco di Tennis ISF-MIUR sul quale oggi cala il sipario. Una settimana indimenticabile per i circa 200 ragazzi provenienti da 12 nazioni fra sport e natura. I tennisti, suddivisi in categorie maschile e femminile, hanno regalato incontri mozzafiato, mostrando professionalità e maturità, dimostrando che lo sport è un vero maestro di vita. Un aspetto sottolineato dall’ex presidente e componente della commissione tecnica della International school Sports Federation (ISF), Pam Burrage. “Penso che l’aspetto competitivo sia tanto importante quanto quello culturale. In questo evento non si tratta semplicemente di giocare e vincere ma si tratta di come si gioca, di valori positivi ma soprattutto del Fair Play che assume un’importanza notevole”. La Burrage esalta anche il livello tecnico dei ragazzi delle varie delegazioni partecipanti: “Penso siano tutti ad un livello eccellente ma al di là di questo penso sia importante il valore educativo e inclusivo della manifestazione. I ragazzi tecnicamente non solo tutti allo stesso livello perciò per loro è un continuo spronarli a fare meglio”. Un plauso anche all’ organizzazione: “Ho preso parte a molti altri Campionati – continua la Burrage – ma ritengo che questa organizzazione sia eccellente. Ho trovato disponibilità, efficienza, persone amichevoli con le quali è stato un piacere lavorare. La scelta di Castel di Sangro è stata una scelta brillante, i campi sono accessibili a tutti, in numero e tipologia sufficienti rispetto alle nostre esigenze. Il centro storico di Castel di Sangro è carino – afferma la Burrage, che poi conclude – “Penso sia importante che sport e scuola vadano di pari passo. Lo sport rende gli studenti indipendenti: imparano a perdere e vincere, a organizzare il proprio tempo al meglio e imparano a lavorare in team. Lo sport rappresenta uno stile di vita ed ha un valore educativo anche se non si è fra i banchi di scuola”.

Nella mattinata si sono svolte le finali con gli incontri di singolo maschile e femminile. Nel pomeriggio è stata la volta dei doppi. Protagonisti incontrastati i giocatori di Turchia e Chinese Taipei (categorie maschile e femminile) che hanno lottato per il primo e secondo posto. La Turchia maschile ha avuto la meglio sui ragazzi di Chinese Taipei. Terzo posto per la Francia e quarto per l’Inghilterra. L’Italia si piazza al sesto posto, preceduta dall’Australia, mentre l’Italia B dell’IIS “Spaventa” di Atessa si pone all’undicesimo posto.

Regine incontrastate del mondiale sono state le ragazze Turche che hanno battuto al Tie-break le studentesse di Chinese Taipei . Terzo e quarto posto, rispettivamente, per Inghilterra e Olanda.
L’Italia raggiunge il nono posto, preceduta da Cina, Germania, Francia e Australia.

In serata si svolgerà la cerimonia di chiusura della manifestazione allo stadio Patini di Castel di Sangro, alla presenza di autorità civili e militari, fra i quali il sindaco di Castel di Sangro, Angelo Caruso, l’assessore regionale, Guido Liris e il vice direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Massimiliano Nardocci. Dopo l’ammaina bandiera, gran finale con i fuochi di artificio musicali che accenderanno di colori la valle sangrina. La cerimonia sarà vivacizzata dalle performance del gruppo sbandieratori Lo Certame di Latina e dalle coreografie, sul tennis, ideate da Katyana Pacella.

Antonella Calcagni