Calcio: Serie D, il punto della situazione alla seconda giornata

Calcio: Serie D, il punto della situazione alla seconda giornata

12 Settembre 2022 0 Di Giorgio Zanirato

Hits: 28

Questo articolo è già stato letto 93 volte!

Di Giorgio Zanirato

 

Come ogni lunedì, anche questa settimana dedichiamo un pò di tempo al tradizionale appuntamento con l’analisi della giornata di campionato in Serie D, con i tre gironi nei quali sono impegnate le nostre formazioni. 

Iniziamo con il girone E, nel quale brindano al successo (il primo stagionale) la Flaminia e l’Ostia Mare (quest’ultima costretta ad emigrare al “Sale” di Ladispoli per le note vicende legate ai problemi con il Comune di Roma riguardo all’impianto sportivo dell’Anco Marzio, ndr): blitz civitonico a Via Vaj, contro il Montespaccato di Campolo griffato Abreu e Sciamanna; di Lazazzera la rete dei romani per il provvisorio pareggio. Vince di misura anche la squadra di Galluzzo contro il fanalino di coda Orvietana: decide Simone Sbardella. Per quanto riguarda le altre del girone, secondo successo consecutivo per Arezzo, Sangiovannese e Pianese, tre compagini che in passato hanno militato in C ed anche in B. Ancora fermo al palo il Grosseto, alle prese con il caos legato all’acquisto delle quote societarie. Primo stop stagionale anche per il Livorno, che esce battuto all’inglese dal Comunale Principale, per mano della “Sangio”. 

Passiamo al girone F, nel quale troviamo le due vittorie esterne del N. Florida a Matese, contro la formazione padrona di casa e guidata da Fabrizio Perrotti, ancora ferma al palo (reti di Capparella e El Bakhtaoui per i biancorossi di Ardea) e della Cynthialbalonga di D’Antoni nel big match del “Riviera delle Palme”, contro la Sambenedettese degli ex Cardella e Proia: decidono l’altro Sbardella, Luca, e l’ex Monterosi Sivilla. Muove la classifica la Roma City di Statuto, che impatta a reti bianche, a Capena, contro il P. D’Ascoli. Incredibile occasione mancata, invece, dal Trastevere di Cioci: i rionali avanti 4-1 ad Agnone contro la Vastese di un’altra vecchia conoscenza del nostro calcio regionale come Giuseppe Ferazzoli, si fanno raggiungere sul clamoroso 4-4. Fra le altre, il Chieti si conferma capolista dopo aver battuto a domicilio la Vigor Senigallia, grazie alle reti di Spinelli e Cesario. Buona la prima casalinga al “Dei Marsi” per l’ex tecnico di tante squadre nei nostri campionati, Marco Scorsini: il suo Avezzano batte di misura il Montegiorgio nello scontro diretto fra formazioni ancora sul fondo della classifica, grazie all’acuto di Dos Santos. Con questi tre punti si può lavorare con più fiducia per preparare la sfida alla Roma City di domenica prossima.  

Chiudiamo con il girone G, nel quale sono inserite la maggior parte delle nostre compagini regionali. A comandare la graduatoria, con due successi in altrettanti incontri, troviamo il Pomezia di Venturi ed il R. Monterotondo Scalo di Paris, giunte entrambe in trasferta: se da un lato quella pometina è una squadra costruita per provare a costruire il ritorno nei professionisti, con una serie C che manca a Via Varrone dalla stagione 2010-2011, anno in cui fu prima retrocesso d’ufficio in D e poi escluso dalla stessa categoria per illeciti sportivi legati alla proprietà Di Mario, quella eretina è sicuramente una sorpresa ma frutto dell’ottimo lavoro svolto in questi mesi (è al Pierangeli dall’ottobre 2021) dall’ex allenatore di Rieti e Tivoli, ma anche della Monterotondo Lupa di qualche stagione fa, sempre in Interregionale; i rossoblù della Via Salaria non partono per vincere il campionato e queste due vittorie fanno sicuramente bene all’ambiente, generando una notevole autostima in vista del prosieguo della stagione. Il Pomezia dilaga in terra di Sardegna, superando il C. O. S. (ex Muravera) addirittura per 5-2, mentre il Real espugna l’8 Settembre di Frascati, costringendo la matricola castellana a restare sul fondo della classifica. 

Negli altri match, prima sconfitta per il Tivoli di Colantoni, battuto 2-1 al “Salveti” dal Cassino, andato in rete con Ingretolli e D’Alessandris. Primo brindisi anche per l’Aprilia di Centioni, che al Quinto Ricci ha la meglio sull’Atletico Uri e conquista così i primi tre punti dell’anno. Primo ko stagionale per l’Artena di Agenore Maurizi, superato di misura dal Nola padrone di casa. Fra le altre, non va oltre lo 0-0 esterno la Casertana nel match della Costa Smeralda contro l’Ilvamaddalena di Gardini, mentre l’Arzachena (vicina di costa dell’Ilva) viene sconfitta per 2-1 dalla Paganese, pretendente al successo finale. Sempre in Campania, finiscono con un pari ed una vittoria interna i derby fra Palmese ed Angri (vittoria dei padroni di casa per 3-1) e la sfida fra il Sorrento ed il Portici (1-1).